F1 – Errore Winnie Harlow, Charlie Whiting furioso: “si è trattata di una situazione deplorevole”

LaPresse/Photo4

Charlie Whiting ha commentato l’errore commesso dalla modella Winnie Harlow, che ha sventolato la bandiera a scacchi in Canada con un giro d’anticipo

Un errore paradossale che, fortunatamente, non ha creato situazioni imbarazzanti. Quanto accaduto in Canada al penultimo giro del Gp di Montreal ha lasciato tutti di stucco, di rado infatti capita che venga sventolata la bandiera a scacchi con una tornata ancora da completare.

winnie harlow bandiera scacchiA commettere questa leggerezza è stata la modella Winnie Harlow, ma l’errore non è da attribuire a lei, avendo eseguito un ordine datole dall’ufficiale che cura lo start e l’arrivo. Una situazione clamorosa che ha mandato su tutte le furie Charlie Whiting, intervenuto ai microfoni di Motorsport.com per esprimere il proprio punto di vista: “la bandiera a scacchi è stata esposta con un giro di anticipo a causa di una cattiva comunicazione con l’ufficiale che cura lo start e l’arrivo, credeva fosse l’ultimo giro, ha chiesto conferma e l’ha avuta. Ma chi gliel’ha data non pensava fosse una domanda, bensì una constatazione. E così è nato l’equivoco. Le persone che non lavorano in F.1, per esempio, di solito sono tratte in inganno dalla grafica che mostra 69 su 70, è normale pensare che si tratti dell’ultimo giro, ma noi sappiamo che è il penultimo. Ovvio che dobbiamo svolgere un lavoro migliore di formazione con gli starter, è stato un errore deplorevole, ma bisogna anche considerare che la Formula 1 è gestita da esseri umani, di diversi paesi, lingue e non tutto è sempre perfetto. Noi cerchiamo la perfezione, per fortuna l’errore non ha avuto impatto sul risultato della gara. Ai team principal che sul momento mi hanno chiesto spiegazioni sul da farsi, ho consigliato di completare regolarmente la gara per essere sicuri“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery