Capello ne ha per tutti, che frecciata a Sarri: “solo una cosa non ho capito del suo Napoli…”

Capello Capello - LaPresse/Massimo Paolone

Fabio Capello ha parlato di alcuni allenatori del calcio italiano, soffermandosi poi su Maurizio Sarri

Il calcio lo conosce come pochi altri, in particolare quello italiano, dove è riuscito anche a vincere uno scudetto con la Roma, l’ultimo del club giallorosso.

Sarri

Sarri – AFP/LaPresse

Fabio Capello è senza dubbio uno dei guru dell’universo pallonaro, un ormai ex allenatore riuscito a vincere di tutto e di più in Europa e nel mondo. Intervistato dal Corriere dello Sport, l’ex allenatore tra le altre di Juventus e Milan, ha parlato degli attuali allenatori di serie A, partendo da Maurizio Sarri: “non mi è piaciuto il suo disimpegno nelle coppe, non l’ho proprio capito. Ho trovato molto interessante il lavoro che ha fatto sulla difesa e le tre punte basse, Mertens centravanti una bella invenzione. Ancelotti? Carlo ha fatto un ragionamento molto semplice: voleva una squadra presente in Champions e le opportunità non erano molte, il Napoli inoltre è una buona squadra. Per quanto riguarda Allegri, infine, sente sulla pelle la partita, la legge bene e sa cambiare le cose in corsa. Credo mi somigli più di altri. E poi fa i numeri. Anche Di Francesco è bravo, ma se posso permettermi gli suggerisco di non fermarsi a una sola idea tattica”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery