Canottaggio – 5 medaglie azzurre in Coppa del Mondo

canottaggio ph M.Perna

Canottaggio. Italremo sugli scudi in Coppa del Mondo: cinque medaglie nelle specialità non olimpiche e paralimpiche

L’Italia del remo chiude la prima giornata di finali vincendo 5 medaglie (1 oro, 1 argento, 3 bronzo) nelle specialità non olimpiche e paralimpiche. Alle medaglie vanno aggiunte anche le 8 barche olimpiche che hanno raggiunto la finale attraverso semifinali e recuperi odierni: doppio, quattro di coppia e otto senior maschile; doppio pesi leggeri maschile e femminile; due due senza e il quattro senza senior femminile. A vincere l’oro il quattro di coppia pesi leggeri di Catello Amarante, Paolo Di Girolamo, Andrea Micheletti e Matteo Mulas artefici di una gara autorevole risoltasi ai danni della Germania nella seconda parte di gara. Una medaglia d’oro che dà continuità a questa specialità che ha dato all’Italia tante medaglie a livello internazionale. Le tre medaglie di bronzo sono arrivate: dal singolo pesi leggeri maschile, di Martino Goretti, che ha chiuso la sua gara in attacco sull’equipaggio elvetico, secondo: da Clara Guerra che, nel singolo pesi leggeri, ha lottato fino alla fine per ricuperare il gap iniziale e vincere la sua prima medaglia nelle categoria assoluta. La terza medaglia è arrivata dal Pararowing nel singolo PR2 con Gianfilippo Mirabile che, da campione del mondo di triathlon, si è reinventato nel canottaggio vincendo la sua prima medaglia in Coppa del Mondo.

A chiudere le medaglie vinte nel pararowing c’è l’argento nel quattro con PR3 misto di Greta Elizabeth Muti, Lucilla Aglioti, Luca Agoletto, Tommaso Schettino e Giuseppe ‘Peppiniello’ Di Capua al timone che, sul finale, hanno attaccato l’Ucraina e per solo 94 centesimi non hanno vinto l’oro. Per quanto riguarda semifinali e recuperi, disputate questa mattina, l’Italia avanza nelle finali di domani con altre 8 imbarcazioni. L’Italremo che, come ieri, sfoggia nelle semifinali due equipaggi in grande spolvero, entrambi primi nelle rispettive regate e simbolo uno della continuità e l’altro del rinnovamento: il doppio Pesi Leggeri maschile vicecampione mondiale, e il quattro di coppia Senior maschile. Tra le donne nel due senza senior doppia finale azzurra grazie a Bertolasi, Patelli e Calabrese, Broggini. In finale anche il doppio leggero rosa e, negli uomini senior, agguanta la finalissima anche il doppio senior di Battisti e Venier. In finale dai recuperi il quattro senza senior femminile e l’ammiraglia maschile. Il programma di domani, con diretta Rai dalle ore 8.30 alle 13.15, prevede l’inizio delle finali B (dal settimo al dodicesimo posto), nelle quali saranno in gara cinque equipaggi tra cui il quattro senza senior maschile che non è riuscito ad agguantare la finale di domani, per le ore 8.20, mentre le finali che assegneranno le medaglie inizieranno alle 9.35.



FotoGallery