Basket, l’avvicinamento della Nazionale azzurra al match contro la Croazia

sacchetti Lapresse/Omar Abd el Naser

Prima la conferenza stampa di Meo Sacchetti, poi il match contro la Croazia per la Nazionale italiana: ecco tutti gli appuntamenti con gli azzurri

Si avvicina a grandi passi la sfida degli Azzurri alla Croazia del 28 giugno prossimo (20.45, diretta Sky Sport HD). La Nazionale di Meo Sacchetti è in raduno da tre giorni a Trieste e le sessioni di allenamento procedono a buon ritmo. Si avvicina anche il momento delle scelte: il CT, che al momento ha a disposizione 16 elementi, dovrà sceglierne 12 per affrontare i croati e lo farà nel corso di una conferenza stampa che si terrà mercoledì 27 giugno alle ore 15.00 presso l’Hotel Savoia Excelsior Palace di Trieste (Riva del Mandracchio, 4).

La Croazia, in raduno dall’11 giugno, ha aggregato mercoledì scorso i tre NBA Bojan Bogdanovic, Dario Saric e Ivica Zubac. Il CT Anzulovic, subentrato a Skelin a qualificazioni in corso, è con le spalle al muro dopo l’inizio shock con tre sconfitte consecutive.

Prosegue anche la vendita dei tagliandi, che sono ancora disponibili sul circuito Vivaticket a questo link: https://www.vivaticket.it/ita/event/italia-vs-croazia/112546

Uno dei veterani in Azzurro, Hackett, è all’esordio assoluto nelle qualificazioni al Mondiale FIBA 2019. Nonostante le 101 presenze collezionate dal 2007, Daniel è entrato in punta di piedi nella gestione Sacchetti: “Trovo una squadra che ha già consolidato il gruppo e da come si allena vedo che ha tanto entusiasmo. Sono qui per inserirmi, fare il mio e dare una mano ai compagni. La Croazia è una squadra molto talentuosa ed esperta ma noi faremo come al solito del nostro meglio. E poi c’è Trieste: una piazza dove il supporto non ci è mai mancato. Mi aspetto il palazzetto pieno e il solito calore dei triestini. Qui ci vogliono bene e noi speriamo di ripagarli con una buona prova. E’ una bella sensazione tornare ad allenarsi in Azzurro, sono contento”.

Ancora deluso dalla sconfitta della “sua” Argentina contro la Croazia al Mondiale di calcio, Ariel Filloy avrà modo di rifarsi sui croati il 28 giugno, questa volta in Maglia Azzurra: “I compagni mi prendono in giro… sono simpatici ma speriamo davvero di fare meglio noi tra qualche giorno. La Croazia è forte ma giocare in Azzurro è un grande stimolo. Siamo tutti carichi per affrontare una squadra con giocatori importanti. Vogliamo continuare a fare ciò che abbiamo fatto finora ovvero giocare insieme e divertirci. I risultati sono stati buoni nelle prime quattro gare e speriamo di continuare così”.

I 16 convocati per il raduno di Trieste*

#0 Daniel Hackett (1987, 199, G, Brose Bamberg – Germania, 101/643)

#00 Amedeo Della Valle (1993, 194, G, Grissin Bon Reggio Emilia, 48/190)

#1 Niccolò Mannion (2001, 188, G, Pinnacle High School – USA, 0/0)

#4 Pietro Aradori (1988, 196, A, Segafredo Virtus Bologna, 139/1328)

#6 Paul Biligha (1990, 200, C, Umana Reyer Venezia, 21/74)

#7 Luca Vitali (1986, 201, P, Germani Basket Brescia, 123/382)

#10 Raphael Gaspardo (1993, 207, A, The Flexx Pistoia, 1/0)

#12 Ariel Filloy (1987, 190, P, Sidigas Avellino, 22/144)

#13 Simone Fontecchio (1995, 203, A, Vanoli Cremona, 7/26)

#16 Amedeo Tessitori (1994, 208, C, Eurotrend Biella, 1/6)

#23 Awudu Abass (1993, 200, A, EA7 Emporio Armani Milano, 28/87)

#27 Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia, 7/16)

#31 Michele Vitali (1991, 196, G, Germani Basket Brescia, 12/30)

#32 Christian Burns (1985, 203, A/C, Red October Cantù, 22/71)

#33 Achille Polonara (1991, 205, A, Banco di Sardegna Sassari, 44/150)

#41 Brian Sacchetti (1986, 200, A, Germani Basket Brescia, 5/9)

*Le squadre di club si riferiscono all’ultima stagione sportiva

Lo staff

Capo Delegazione: Giovanni Petrucci

Commissario Tecnico: Meo Sacchetti
Assistenti: Lele Molin, Massimo Maffezzoli, Paolo Conti
Preparatore Fisico: Matteo Panichi
Ortopedico: Raffaele Cortina
Medico: Sandro Senzameno
Fisioterapisti: Roberto Oggioni, Francesco Ciallella
Team Director: Roberto Brunamonti
Team Manager: Massimo Valle
Addetto Stampa: Francesco D’Aniello

Videomaker: Marco Cremonini
Addetto ai Materiali: Curzio Garofoli

Il programma

23 giugno

Ore 17.30/19.30 – Allenamento

24 giugno

Ore 10.00/12.00 – Allenamento

Ore 17.30/19.30 – Allenamento

25 giugno

Ore 10.00/12.00 – Allenamento

Ore 17.30/19.30 – Allenamento

26 giugno

Ore 10.00/12.00 – Allenamento

Ore 17.30/19.30 – Allenamento

27 giugno

Ore 10.00/12.00 – Allenamento

Ore 17.00/19.00 – Allenamento

28 giugno

Ore 10.00/11.00 – Allenamento

Ore 20.45 Italia-Croazia (PalaTrieste)

29 giugno
Ore 12.00 – Partenza per Groningen
Ore 18.00/20.00 – Allenamento

30 giugno
Ore 10.30/12.30 – Allenamento (Martini Plaza)

Ore 18.00/19.30 – Allenamento

1 luglio

Ore 10.00/11.00 – Allenamento

Ore 18.00 Paesi Bassi-Italia (Martini Plaza)

2 luglio
Ore 9.30 – Rientro in Italia e fine raduno

FIBA WORLD CUP 2019 QUALIFIERS #FIBAWC

Girone D: Italia, Paesi Bassi, Croazia, Romania

Prima giornata

Italia – Romania 75-70

Paesi Bassi – Croazia 68-61

Seconda giornata

Croazia – Italia 64-80

Romania – Paesi Bassi 75-68

Terza giornata

Italia – Paesi Passi 80-62

Croazia – Romania 56-58

Quarta giornata

Romania – Italia 50-101

Croazia – Paesi Bassi 82-78

Classifica

Italia 4/0

Romania 2/2

Paesi Bassi 1/3

Croazia 1/3

Quinta giornata – 28 giugno 2018

Paesi Bassi – Romania (Groningen, ore 20.00)

Italia – Croazia (Trieste, ore 20.45 diretta Sky Sport HD)

Sesta giornata – 1 luglio 2018

Paesi Bassi – Italia (Groningen, ore 18.00 diretta su Sky Sport HD)

Romania – Croazia (Cluj, ore 18.00)

La formula delle qualificazioni
Otto gruppi da quattro squadre con la formula del girone all’italiana. Le migliori tre squadre di ogni gruppo si qualificano alla seconda fase, dove verranno inserite in quattro gironi da sei squadre. Le prime tre qualificate di ogni gruppo staccheranno il pass per il Mondiale 2019 (31 agosto/15 settembre). Nella seconda fase non potranno affrontarsi nuovamente le squadre che nella prima fase facevano parte dello stesso girone. Il gruppo degli Azzurri sarà “accoppiato” con il gruppo C (Polonia, Kosovo, Lituania, Ungheria).

Ufficio Stampa Fip



FotoGallery