Ahi Parma, l’accusa della Procura Federale: “deferito per tentato illecito”

Piacenza vs Parma - Playoff Lega Pro 2016/2017 Foto LaPresse - Claudio Grassi

La Procura Federale ha deferito il Parma per tentato illecito dopo i fatti relativi all’incontro con lo Spezia che ha sancito la promozione in Serie A

La Procura Federale ha deferito il Parma per “tentato illecito”. Questa, secondo quanto rivelato dall’Ansa, la decisione dopo i ben noti fatti legati agli sms di Ceravolo e Calaiò ai calciatori dello Spezia alla vigilia dell’incontro col Parma. Smentita dunque ufficialmente l’ipotesi di una archiviazione del caso, anzi, la Procura guidata da Giuseppe Pecoraro è al lavoro per esaminare gli atti a sua disposizione per poi prendere le dovute misure. La Procura ha chiuso oggi le indagini, comunicando la violazione dell’art.7 agli interessati, aprendo così l’iter per il deferimento. Entro una decina di giorni il club ed i due tesserati Ceravolo e Calaiò, andranno a processo di fronte alla Procura. Il Parma spera in una mano morbida, che non comprometta la promozione del club in Serie A, ma il club ducale adesso rischia grosso.

Leggi anche -> Caos nel calcio italiano, illeciti sportivi e mancati pagamenti: più di 10 squadre puntano al ripescaggio

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery