Volvo Ocean Race: a Cardiff trionfa il Team Brunel, classifica cortissima

volvo ocean race

Team Brunel, guidato dallo skipper olandese Bouwe Bekking e con il velista italiano Alberto Bolzan, si è aggiudicato la nona tappa della Volvo Ocean Race. La classifica per la vittoria finale è sempre più corta

Dopo un deludente sesto posto ad Auckland, qualcosa è cambiato per l’equipaggio della barca olandese del veterano Bouwe Bekkinkg tra cui figura il friulano Alberto Bolzan alla sua seconda regata intorno al mondo. Team Brunel ha ottenuto due primi posti e un secondo, compresa la vittoria in questa tappa transoceanica che assegna doppi punti. Un risultato che rinsalda la posizione sul podio della barca gialla, che può ora puntare alla conquista del trofeo.

Per ottenere questo prezioso risultato, Team Brunel ha dovuto parare gli attacchi dei compatriota Simeon Tienpont su team AkzoNobel, che fino a poche ore prima del traguardo di Cardiff occupava la testa della flotta. Ma nelle forti correnti e nel vento leggero del Canale di Bristol, Bekking e il suo gruppo hanno trovato la strada migliore per prendere la prima posizione e proteggerla fino alla linea, che hanno tagliato solo 4 minuti e 5 secondi prima di team AkzoNobel.

Ma quello che conta di più è che Team Brunel ha aggiunto 15 punti (14 per la tappa più un punto extra) che lo portano a poca distanza dalla prima posizione della classifica generale, quando mancano solo due tappe alla conclusione.

Siamo molto felici del risultato, il nostro obiettivo era di battere le due barche rosse.” Ha detto lo skipper olandese, alla sua ottava partecipazione alla Volvo Ocean Race. “Vincere è bello perchè prendiamo doppi punti. C’è stata anche una bella lotta con AkzoNobel fino alla fine, siamo contenti. Abbiamo ridotto il gap da MAPFRE e Dongfeng e la vittoria overall rimane il nostro obiettivo numero uno!” Con il risultato della nona tappa, infatti, Team Brunel avrà solo tre punti di distacco dal primo.

Per team AkzoNobel, la Leg 9 sarà ricordata a lungo per il record di percorrenza sulle 24 ore della Volvo Ocean Race. Lo scorso venerdì, grazie a condizioni ideali, Simeon Tienpont e il suo equipaggio hanno abbattuto il precedente primato, stabilito dal Volvo Ocean 70 by Ericsson 4 nel 2008, percorrendo l’incredibile distanza di 602,5 miglia in un giorno.

E’ stata una regata incredibile.” Ha dichiarato Tienpont intervistato dopo la linea del traguardo. “Sono molto orgoglioso del mio equipaggio. Abbiamo lottato fino alla fine e siamo contenti di questo secondo posto. Siamo felici di aver stabilito un record che speriamo resterà duro da battere. E’ stata una tappa piena di emozioni e restiamo motivati per le prossime due… Da Melbourne in poi abbiamo fatto molto bene, abbiamo preso più punti di MAPFRE e Dongfeng. Siamo coscienti dei nostri mezzi e come equipaggio ci divertiamo molto. Continueremo a lottare e a fare quello che abbiamo fatto in questa tappa.

Sul terzo gradino del podio sale Dongfeng Race Team, giunto a Cardiff 1 ora e 36 minuti dopo i vincitori, con questo piazzamento l’equipaggio guidato dallo skipper Charles Caudrelier riprende la testa della classifica generale con 60 punti, ovvero uno solo di vantaggio su MAPFRE e tre su Brunel. Le ultime due tappe saranno assolutamente decisive per definire il nome di coloro che potranno sollevare il trofeo a l’Aja a fine giugno.

Quarto a Cardiff Vestas 11th Hour Racing, mentre in mare restano ancora tre barche: MAPFRE, Turn the Tide on Plastic e Sun Hung Kai Scallywag.

Classifica generale provvisoria dopo nove tappe (calcolata su MAPFRE quinto)
1 – Dongfeng Race Team – 60 punti
2 – MAPFRE – 59 punti
3 – Team Brunel – 57 punti
4 – team AkzoNobel – 48 punti
5 – Vestas 11th Hour Racing – 36 punti
6 – Sun Hung Kai Scallywag – 29 punti
7 – Turn the Tide on Plastic – 26 punti

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery