Tiro con l’Arco, niente bronzo ad Antalya per la squadra compound maschile: la Russia si impone di misura

Termina con la sconfitta in finale per il bronzo l’avventura della squadra compound maschile, il vicecampione paralimpico Alberto Simonelli con Sergio Pagni e Valerio Della Stua battuti dalla Russia (Balaev, Dambaev, Voronov) 227-226. 

Non ce l’ha fatta l’Italia del compound formata da Sergio Pagni, Alberto Simonelli e Valerio Dell Stua a salire sul podio della seconda tappa di Coppa del Mondo ad Antalya, in Turchia. La finale per il bronzo va infatti alla Russia di Balaev, Dambaev, Voronov con il risultato di 227-226. Un solo punto divide quindi gli azzurri dal podio.

L’ultima sfida della Nazionale compound parte nel modo migliore con il 56-55 che regala il vantaggio a Pagni e compagni. La Russia però non ci sta e ribalta la situazione nella seconda volée 58-55. La seconda tornata di frecce risulterà decisiva, nella terza infatti l’equilibrio regna sovrano (58-58), e nell’ultima l’Italia rosicchia un solo punto (57-56).

I PODI – Nella mattinata si è conclusa la gara a squadre del compound. Le prime a scendere in campo sono state le donne con Taipei che vince l’oro grazie al 231-228 rifilato all’India, mentre la Corea del Sud si piazza terza dopo il 227-224 sulla Turchia.
Tra gli uomini, detto dell’Italia che chiude quarta dopo la sconfitta con la Russia, il primo posto va alla Corea del Sud dopo il successo 235-229 sugli Stati Uniti.
Nel mixed team trionfa la Francia di Deloche e Dodemont 154-151 sulla Corea del Sud (Kim-So). Bronzo all’India (Verma-Vennam) dopo il 158-155 sul Belgio (Kools-Prieels).
A chiudere la prima giornata di finali sono le sfide individuali al femminile vince l’atleta di casa Yesim Bosta 147-145 sulla statunitense Paige Pearce Gore, terzo posto per la coreana Chaewon So dopo il 148-143 sull’atleta di Taipei Yi-Hsuan Chen.
Nel maschile oro per l’olandese Mike Schloesser che batte 146-145 lo statunitense Kristofer Schaff e terzo gradino del podio per Braden Gellenthien (USA) con il 148-146 sull’iraniano Nima Mahboubi Matbooe.

Domani sono in programma tutte le finali dell’arco olimpico senza nessun azzurro impegnato sulla linea di tiro.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery