Tennis – Il retroscena di Roger Federer: “quando perdevo ero frustrato, poi ho capito una cosa…”

federer AFP/LaPresse

Roger Federer ha raccontato un particolare retroscena legato ai momenti iniziali della sua carriera e come si sia ‘evoluta’ la sua gestione della rabbia durante e dopo una sconfitta

Di Roger Federer abbiamo tutti un’immagine vincente. Del resto dopo aver vinto qualcosa come 20 Slam, Federer alla vittoria ci ha fatto l’abitudine. Un po’ più difficile abituarsi alla sconfitta, o meglio, abituarsi ad accettare la sconfitta, particolarmente se sei un campione. In una recente intervista Federer ha parlato proprio di questo aspetto, spiegando che ad inizio carriera per lui è stato quasi frustrante, ma con l’esperienza e il passare del tempo la situazione è migliorata:

“a volte sei sfortunato, a volte il tuo avversario è migliore, a volte non è semplicemente la tua giornata. Non puoi vincerle tutte, ma allo stesso tempo, puoi dare tutto quello che hai. All’inizio della mia carriera, è stato quasi doloroso. Sei deluso, frustrato, giochi un match terribile e alla fine ti dici che avresti dovuto fare molte altre cose e non comportarti nel modo in cui hai fatto. Oggi i momenti caldi posso analizzarli molto meglio. E in questo l’esperienza è importante

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery