Playoff NBA – Steve Kerr scottato dal finale di gara-4: “ve ne siete accorti? Volevamo un timeout ma gli arbitri…”

LaPresse/EFE

Steve Kerr scottato dal finale di gara-4 che ha visto gli Warriors sconfitti dai Rockets. Il coach di Golden State punta il dito contro un mancato timeout nei secondi finali

Gli Houston Rockets non mollano. É questo il verdetto che viene fuori da gara-4 nella quale i texani hanno ristabilito la parità nella serie battendo gli Warriors per 95-92. Al termine della sfida, coach Steve Kerr, con una punta di insoddisfazione ha sottolineato il mancato timeout nei secondi finali come una possibile giocata che avrebbe potuto cambiare le sorti della partita: “avrei voluto quel time-out. Draymond stava provando a chiamarlo quando mancavano 4 secondi, mentre era stato intrappolato. A quel punto gli arbitri non lo stavano guardando e non stavano guardando nemmeno noi in panchina. Speravo che vedessero Draymond e ce lo concedessero, ma non è stato così. Sono uno che preferisce sempre portare palla in transizione piuttosto che chiamare un timeout e far posizionare la difesa avversaria. Per questo li ho lasciati giocare”



FotoGallery