Napoli, Insigne sorpreso dall’arrivo di Ancelotti: “mi fa un certo effetto vederlo sulla nostra panchina”

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Lorenzo Insigne ha parlato dell’arrivo di Ancelotti sulla panchina del Napoli, sottolineando come gli faccia un certo effetto

L’addio di Sarri e l’avvento di Ancelotti, un colpo sorprendente anche per Lorenzo Insigne. Il giocatore azzurro, attualmente in ritiro con la Nazionale italiana, è rimasto a bocca aperta per questo show del presidente De Laurentiis, riuscito a portare sulla panchina del Napoli un top della categoria.

Ancelotti

LaPresse/PA

Interrogato dal Corriere dello Sport, Insigne ha espresso il proprio punto di vista sulla vicenda: “sono contento dell’arrivo di Ancelotti, ha vinto tanto e vederlo sulla nostra panchina mi fa un effetto incredibile. Adesso si apre per noi un nuovo ciclo. Personalmente sono contento dell’arrivo di Ancelotti, da lui c’è solo da imparare. Ci darà stimoli in più perché è un vincente, la sua carriera lo dimostra. Noi, però, dovremmo fare i risultati in campo con le nostre qualità. Speriamo di vincere insieme. Ha telefonato a me ed anche ad altri, mi ha fatto piacere. Mi ha detto di stare tranquillo perché possiamo fare grandi cose insieme”. Lorenzo Insigne poi si sofferma sull’addio di Sarri, a cui il numero 24 azzurro rende i giusti meriti: “ha fatto cose straordinarie, se abbiamo richieste da altri club, il merito è suo. Il suo addio ci ha spiazzati, pensavamo che rimanesse, ma il presidente ha fatto la sua scelta. Koulibaly? Non lo vuole solo il Chelsea, ma mi auguro che rimanga perché siamo un bel gruppo.

Hamsik

Marco Alpozzi/LaPresse

Se qualcuno andrà via, grazie ad Ancelotti arriveranno giocatori fortissimi. Hamsik? L’addio di Marek sarebbe una brutta notizia per tutti, dopo dieci anni è napoletano. Ancelotti ha chiamato anche lui, ma non so cosa si siano detti”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery