Moto – Talenti Azzurri FMI Enduro: Spanu si conferma leader dell’Europeo Junior U21

enduro Claudio Spanu in azione a Bacau nell'Europeo Enduro (Ph. Robert Pairan)

Con un 1° ed un 2° posto Claudio Spanu consolida la sua leadership nell’Europeo Enduro Under 21, in Romania un febbricitante Lorenzo Macoritto limita i danni

Prosegue la stagione nell’Enduro European Championship per due piloti coinvolti nel progetto Talenti Azzurri FMI. Dopo il più che positivo inizio registratosi a Fabriano, Claudio Spanu e Lorenzo Macoritto hanno preso parte al secondo evento della serie continentale a Bacau (Romania) ottenendo risultati preziosi ai fini-campionato nelle rispettive classi di appartenenza.

Presentatosi in Romania da capo-classifica, Claudio Spanu si è confermato ai vertici della Junior Under 21 con la vittoria nella prima giornata, il secondo posto nello Stage 2 e dell’evento. In virtù di questi piazzamenti il pilota supportato dalla Federazione Motociclistica Italiana conserva la leadership di campionato a quota 77 punti, 10 lunghezze di vantaggio rispetto al francese Nathan Bererd, vincitore della seconda giornata a Bacau.

Per un febbricitante Lorenzo Macoritto il secondo appuntamento stagionale nell’Europeo Enduro ha prodotto due quarti posti nella Junior E2/3 (due settimi nell’assoluta), cercando di limitare i danni nel fine settimana. Con 38° di febbre il mattatore del primo round vissuto a Fabriano è riuscito così a contenere a soli 3 punti lo svantaggio dal leader di campionato della Junior E2/3 Hugo Blanjoue.

Cristian Rossi, Direttore Tecnico Enduro FMI: “Claudio Spanu ha confermato appieno il potenziale già espresso a Fabriano. Nella prima giornata si è assicurato la vittoria, mentre l’indomani la cancellazione della prova in linea, tra le più impegnative e dove si era mostrato particolarmente competitivo, l’ha portato al secondo posto. Resta in ogni caso al comando della classifica di campionato ed è un aspetto importante in previsione del prossimo appuntamento in Svezia. Per Lorenzo Macoritto, considerato che ha corso con 38° di febbre, la trasferta di Bacau non è stata facile, ma è riuscito in ogni caso ad ottenere due quarti posti: ha sì perso la leadership della generale, ma ha tutto il potenziale per riconquistarla in Svezia”.



FotoGallery