Liverpool, la famiglia di Sean Cox esce allo scoperto: “le condizioni restano critiche, ma non stiamo camminando soli”

Liverpool roma Steve Parsons/PA Wire

La famiglia del tifoso ferito prima di Liverpool-Roma ha diramato un comunicato con cui ha ringraziato tutti per il supporto dimostrato in queste ultime settimane

Sean Cox continua a lottare per la sua vita presso il Walton Center Hospital, dove è stato ricoverato dopo gli incidenti avvenuti prima della sfida tra Liverpool e Roma ad Anfield. Le condizioni del tifoso dei ‘Reds’ restano critiche, ma la famiglia continua a sperare e a lottare come si evince dal comunicato pubblicato sul sito del Liverpool: “Siamo stati meravigliati dal sostegno che abbiamo ricevuto da quando Sean è stato gravemente ferito due settimane fa. Dallo splendido staff medico del Walton Center che continua a prendersi cura di Sean agli ufficiali altamente specializzati della polizia di Merseyside che ci hanno assistito dal momento in cui siamo arrivati: è stato un grande conforto sapere che siamo in buone mani. Non ci sono parole per descrivere la gratitudine che proviamo per la gente di Liverpool che ha preso la situazione di Sean così a cuore: questo fa capire perché questi posti hanno una meritata reputazione di generosità e solidarietà. Ogni giorno arrivano lettere e biglietti. Ognuno ci dimostra il proprio affetto e le offerte di sostegno che ci accompagnano ci hanno ricordato, anche nei momenti più bui, che non stiamo camminando da soli. Sean rimane in condizioni critiche ma è un combattente e questo, unito al supporto medico e spirituale che sta ricevendo, ci dà speranza nei nostri cuori e aspettiamo ardentemente il giorno in cui nostro marito, papà e fratello tornerà a casa a Dunboyne, così potremo essere come una famiglia. Nel frattempo, chiediamo che la nostra privacy continui ad essere rispettata e quando avremo notizie la condivideremo al momento opportuno. Fino ad allora, tutto ciò che possiamo fare è sperare e pregare per Sean sapendo che sta ricevendo le migliori cure possibili”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery