Infortuni: Palombella su Acciaierie Venete, ritmi lavoro insostenibili

Roma, 14 mag. (AdnKronos) – “Quello che è accaduto ieri alle Acciaierie Venete di riviera Francia, nella zona industriale di Padova, non doveva succedere”. Così il segretario generale della Uilm, Rocco Palombella, sull’ennesima tragedia che ha colpito questa volta quattro operai metalmeccanici, di cui due diretti dipendenti dell’azienda e gli altri due collegati a ditte in appalto. L’azienda, rileva, “aveva assicurato una revisione degli impianti a Pasqua, ma qualcosa purtroppo ha ceduto sul piano strutturale. In aziende come queste i ritmi di lavoro sono insostenibili e molto spesso non vengono rispettate le distanze di sicurezza”.
Da tempo, sottolinea Palombella, “stiamo chiedendo maggiore responsabilità e maggiori investimenti in salute e sicurezza sul lavoro. Occorre soprattutto creare una cultura della sicurezza sul lavoro che investa tutti a 360 gradi”.
“Oggi pomeriggio Cgil Cisl e Uil incontreranno il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, e molto probabilmente convocheremo uno sciopero per la prossima settimana. Fino a quando le nostre proteste resteranno ancora inascoltate?”, conclude.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery