Ilva: Antoci (Pd), si faccia autocritica, contro Emiliano tiro al bersaglio

Palermo, 11 mag. (AdnKronos) – “Siamo al surreale. Criticare un ministro e difendere la propria Regione è diventata l’occasione per cominciare un tiro al bersaglio indicibile. Ma il governatore di una Regione che vede esclusa la possibilità di partecipare a scelte strategiche sul lavoro e sulla salute della sua gente ha il diritto di protestare?”. A dirlo è Giuseppe Antoci, responsabile Legalità del Partito democratico, dopo le parole di Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, sull’Ilva e sul ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda.
“Emiliano aveva detto sin dall’inizio che quell’approccio avrebbe portato la trattativa ad arenarsi e a non ottenere alcun risultato – aggiunge – Ed è quello che è avvenuto. Invece di attaccare Emiliano ci si interroghi sugli errori compiuti e si cerchino le responsabilità non in chi legittimamente protesta e dà valore al mandato ricevuto dai cittadini pugliesi, ma in chi invece ha prodotto questo risultato negativo e già da tempo previsto e di questo Calenda si assuma le proprie responsabilità” conclude Antoci.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery