Governo: Sibilia, ora alle urne, alleati naturali della Lega

Roma, 28 mag. (AdnKronos) – “C’è un contratto condiviso, ci sono già dei nomi che lo rappresentano: si voterà su questo. Sarà un referendum popolare su quello che Lega e M5s hanno costruito insieme per governare. A mio avviso è una conseguenza del tutto naturale”. Lo afferma il deputato del M5S Carlo Sibilia, ex membro del direttorio grillino, in un’intervista al Messaggero.
“Ci sembrava impossibile che il Presidente della Repubblica potesse stoppare un ministro per motivi ideologici: una cosa che non rientra nelle prerogative del Quirinale. Siamo in presenza di un tradimento della Costituzione”, dice Sibilia, secondo cui “ci sono le condizioni per chiedere l’impeachment di Mattarella”.
Sul governo tecnico, “non comprendo dove possa condurre una strada del genere. Una volta che il governo tecnico esaurirà il suo compito si tornerà alle urne. Il Movimento e la Lega moltiplicheranno i loro voti. E succederà di nuovo la stessa cosa: un’autentica follia istituzionale”. Su eventuali riforme della legge elettorale, “una legge elettorale si modifica quando crea un’impasse insuperabile. In questo caso la via d’uscita era stata trovata ma ci e’ stato impedito di governare”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery