Governo: rebus premier, in M5S dubbi su nome terzo, torna ipotesi Di Maio (3)

(AdnKronos) – Tra i nomi esterni che circolano in queste ore, tornano quelli dell’ex presidente dell’Istat ed ex ministro del Lavoro Enrico Giovannini; agli Esteri, ammesso che la casella non venga occupata da Di Maio, il diplomatico Giampiero Massolo, che rumors volevano in corsa per la premiership, voce smentita seccamente dai 5 Stelle.
Tra le ‘quote rosa’ di un possibile governo giallo-verde, stando al toto-nomi di queste ore spiccano i nomi di Giulia Bongiorno e delle grilline Laura Castelli -unica donna al tavolo tecnico con il Carroccio- ed Emanuela Del Re. Per i ministeri dell’Economia e dello Sviluppo economico salgono le quotazioni di Armando Siri, teorico della flat tax, e Claudio Borghi, mentre l’uomo dei numeri del Movimento è Lorenzo Fioramonti, professore a Pretoria, fedelissimo di Di Maio che ha preparato il viaggio nella City del leader 5 Stelle.
Per il ministero del Lavoro, i 5 Stelle vedrebbero di buon occhio Pasquale Tridico, mentre un ruolo certo, nel governo ormai l’orizzonte, lo avrà Alfonso Bonafede, sempre in prima linea nei momenti più delicati del Movimento, chiamato anche a sbrogliare il difficile ‘nodo Roma’ nei giorni più difficili per il Campidoglio. (segue)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery