Governo: Parrini, Conte premier anomalia e azzardo

Roma, 21 mag. (AdnKronos) – “Il professor Giuseppe Conte, il candidato presidente del consiglio su cui, dopo 78 giorni di balletti a tratti indecorosi, è stato raggiunto un accordo tra 5S e Lega, è un ordinario di diritto civile senz’altro autorevole nella sua materia di insegnamento. Tuttavia rappresenta non solo un non eletto scelto da partiti che per anni hanno polemizzato insulsamente e demagogicamente contro i governi non eletti, ma anche, per l’assoluta mancanza di esperienza in funzioni pubbliche di vertice, un’anomalia assoluta nella storia repubblicana, e quindi un azzardo a tutti gli effetti”. Lo scrive su Facebook il senatore Pd, Dario Parrini.
“Che sia destinato a svolgere il ruolo di mero esecutore di un programma politico redatto a sua insaputa – conclude Parrini – è un’aggravante, non un’attenuante”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery