Golf – BMW PGA Championship: show di Francesco Molinari, raggiunto McIlroy in testa alla classifica

Francesco Molinari LaPresse/PA

Grazie al miglior score di giornata, Francesco Molinari conquista la vetta della classifica del BMW PGA Championship insieme a Rory McIlroy

Un grande Francesco Molinari (203 – 70 67 66, -13), autore con 66 (-6) colpi del miglior score di giornata, ha raggiunto il nordirlandese Rory McIlroy (203 – 67 65 71) in vetta alla classifica del BMW PGA Championship, evento equiparato a un major e prima delle otto prestigiose gare delle Rolex Series che anticipa di una settimana la seconda, il 75° Open d’Italia (Gardagolf, 31 maggio-3 giugno), entrambe con un montepremi di sette milioni di dollari. Sono a 40° posto Matteo Manassero con 214 (75 66 73, -2), al 50° Andrea Pavan con 215 (73 70 72, -1) e al 67° Nino Bertasio con 219 (68 70 81, +3).

Molinari e McIlroy hanno ben quattro colpi di vantaggio sugli inglesi Ross Fisher e Sam Horsfield, sul sudafricano Branden Grace e sullo svedese Alex Noren (207, -9) e cinque sul thailandese Kiradech Aphibarnrat, sull’inglese Lee Westwood, sul finlandese Mikko Korhonen e sul francese Sebastien Gros (208, -8). Accusano un ritardo ormai irrecuperabile lo spagnolo Rafa Cabrera Bello e il thailandese Thongchai Jaidee, 16.i con 210 (-6), il nordirlandese Graeme McDowell e gli inglesi Paul Casey e Matthew Fitzpatrick, 21.i con 211 (-5), e gli altri due inglesi Tommy Fleetwood e Ian Poulter, 30.i con 213 (-3).

McIlroy colpisce tre spettatori – E’ stata una giornata difficile per Rory McIlroy, che dopo sei buche era tre colpi sopra par per un bogey e un doppio bogey. Ha rimontato con quattro birdie (71, -1), ma per tutta la giornata i suoi colpi lunghi sono andati vagando per il campo tanto che la sua pallina è finita per tre volte addosso a persone che assistevano alla gara. In particolare alla buca 17 McIlroy ha colpito un marshall piuttosto sfortunato, perché questi non è riuscito ad evitare neanche la pallina tirata da Sam Horsfield, compagno di gioco del nordirlandese.

Prodezze di Molinari – Molinari ha espresso un gioco esemplare soprattutto sulle seconde nove buche in cui ha realizzato quattro dei sei birdie, assistito anche da un putter piuttosto caldo. E’ stato poi molto bravo alla buca 18 quando è riuscito a salvare il par, pur avendo spedito la pallina in acqua con il secondo colpo. E’ la seconda volta che Molinari è leader a Wentworth dopo tre giri. La prima nel 2015 alla pari con il coreano Beyong Hun An che poi prevalse, mentre il torinese terminò quinto. Da ricordare anche il secondo posto dello scorso anno alle spalle di Alex Noren.

Gli altri azzurri – Degli altri italiani sono rimasti praticamente stabili Matteo Manassero (73, +1 con tre birdie e quattro bogey) e Andrea Pavan (72, par con tre birdie, un bogey e un doppio bogey). Inattesa invece la giornataccia di Bertasio, nono dopo due giri e ora quasi in coda per un devastante 81 (+9 con cinque bogey e due doppi bogey).

Il torneo su Sky – Il BMW PGA Championship viene teletrasmesso in diretta da Sky. Quarta giornata: domenica 27 maggio, dalle ore 13,30 alle ore 18,30 (Sky Sport 3 HD).

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery