Giro d’Italia – Yates non si monta la testa dopo la vittoria di Sappada: “sto facendo qualcosa di grande, ma…”

Foto Gian Mattia D'Alberto - LaPresse

Simon Yates con i piedi per terra dopo la vittoria di oggi a Sappada: le sensazioni del britannico della Mitchelton Scott, maglia rosa del Giro d’Italia 101

Ancora una favolosa impresa di Simon Yates. La maglia rosa della 101ª edizione del Giro d’Italia ha conquistato oggi una strepitosa vittoria sul traguardo di Sappada, al termine della quindicesima tappa della corsa rosa partita da Tolmezzo. Il corridore della Mitchelton Scott si è lasciato alle spalle la maglia bianca Miguel Angel Lopez e Tom Dumoulin. Dopo al vittoria di ieri sullo Zoncolan non è riuscito a far bene oggi invece Chris Froome, crisi invece per Fabio Aru.

Foto Gian Mattia D’Alberto – LaPresse

Felicissimo e sorridente, Simon Yates ha così commentato la sua vittoria odierna: “il mio attacco è stato dettato dall’istinto. Ho visto che si era creato un piccolo gap e ho deciso di provarci. La seconda volta ho dato tutto per andarmene. È fantastico, sono veramente emozionato. Ho lottato sin dalle prime tappe in Israele per costruirmi questo vantaggio, sono contento ma è tutt’altro che finita. Potrebbe svanire negli oltre 30 chilometri della cronometro.” “Sì, sto realizzando che sto facendo qualcosa di grande. Ma guardo alla settimana che manca. Sì, se le cose vanno per il verso giusto, ma c’è ancora molta strada da fare. Sono venuto qui sin dall’inizio per vincere, ma ancora è tutto da vedere. Sono molto felice. Anche emozionato. I ragazzi sono stati super, hanno preparato la tappa al meglio per il mio finale. Sì, avevo in programma di attaccare e ho fatto il massimo che potevo. Ho dato tutto, sono stanchissimo. No, non è finita. Ma sono felice di come è andata qui a Sappada. Ho fatto un po’ di prove generali oggi, sono contento di aver aggiunto un margine ulteriore”, ha aggiunto al Processo alla tappa.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery