Giro d’Italia – Tiralongo ‘bacchetta’ Fabio Aru: il DS dell’UAE Team Emirates analizza le prestazioni del sardo

LaPresse/Fabio Ferrari

Paolo Tiralongo ha analizzato le prestazioni di Fabio Aru, corridore dell’UAE Team Emirates, disputate in questa edizione del Giro d’Italia

Paolo Tiralongo, DS dell’UAE Team Emirates e preparatore di Fabio Aru, è sorpreso delle brutte prestazioni realizzate dal sardo in questa edizione del Giro d’Italia.

fabio Aru

Gian Mattia D’Alberto/LaPresse
G

L’ex corridore dell’Astana ha analizzato nel dettaglio le tappe della maglia Tricolore e non è per nulla soddisfatto. Gli allenamenti fatti in precedenza, le tattiche e i ritiri in altura non hanno funzionato in nessuna tappa e da oggi fino a domenica (prima del terzo giorno di riposo) Fabio Aru dovrà dare il massimo per recuperare in classifica generale. Paolo Toralongo alla ‘rosea’ ha cercato di dare una sua impressione sui motivi della crisi di Aru sul Gran Sasso: “sinceramente no. Ma domenica come wattaggio c’eravamo. È mancata un po’ la tenuta. È successo qualcosa in lui, la classica giornata-no. Capita. Nel finale i watt erano tra i 30 e i 50 meno del top. Spingeva, ma non scaricava potenza. I modelli di lavoro e i carichi sono simili al passato. Abbiamo aggiunto solo una gara, il Catalogna. Per il resto tutto uguale. In base ai suoi valori, può solo migliorare. Poi lui viene sempre fuori alla distanza. Vi ricordate come ha vinto la Vuelta? All’ultima tappa. E come ha ribaltato la situazione al Giro 2015? Nelle ultime due tappe. La prima settimana non andava neanche a spingerlo. Poi è arrivato 2°”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery