Giro d’Italia – Simon Yates spiega il crollo di Chaves: “brutto colpo per me e per la squadra”

decima tappa del Giro d'Italia Fabio Ferrari/LaPresse

Simon Yates dopo la decima tappa del Giro d’Italia è ancora il leader della corsa, ecco il suo commento sulla frazione odierna e sulla crisi del compagno di squadra Esteban Chaves

Simon Yates si conferma maglia rosa del Giro d’Italia anche dopo la decima tappa. Una frazione partita da Penne e finita a Gualdo Tadino che ha riservato qualche colpo di scena oggi, come quello che ha visto il compagno del leader in classifica generale andare in crisi alla prima salita. Esteban Chaves dopo la vittoria della sesta tappa ed a seguito del secondo giorno di riposo per i ciclisti non è riuscito a reggere il passo della gara, finendo fuori classifica. Simon Yates ha commentato il calo del compagno di squadra così ai microfoni di Eurosport: “le responsabilità non cambiano, la situazione è chiara. La perdita di Esteban (Chaves, ndr) è un brutto colpo per me e per tutta la squadra. Non è riuscito a recuperare dal giorno di riposo. Il corpo non ha risposto ed è andato in crisi alla prima salita”. Poi raccontando la sua volataal traguardo volante Yates ha detto: “quando Pinot è partito al traguardo volante sono partito anch’io. È  indispensabile per me arrivare con più bonus possibile alla fine”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery