Giro d’Italia – Froome ci crede fino alla fine: “non è ancora finita, dopo la caduta non mi sono mai sentito normale”

Foto Gian Mattia D'Alberto - LaPresse

Chris Froome non getta la spugna: il britannico crede nella possibilità di salire sul podio del Giro d’Italia 101

Froome è stato autore oggi di una strepitosa impresa sullo Zoncolan. Il britannico del Team Sky ha trionfato oggi sul traguardo della 14ª tappa del Giro d’Italia, con pochi metri di vantaggio sul connazionale Simon Yates, che si conferma quindi sempre più leader della classifica generale. Froome ha comunque dimostrato di essere in splendida forma e di poter lottare per il podio. Il britannico del Team Sky è apparso sorridente ed euforico al termine della tappa: “è davvero una sensazione speciale vincere in cima a questa salita. Questa è una montagna monumento. Ho fatto la ricognizione e credevo che ai 4 km dal traguardo fosse il posto giusto per attaccare. Sul traguardo ho visto che Simon Yates era proprio dietro di me. È un sollievo vincere qui”, ha affermato.

Froome non si sbilancia per quanto riguarda una possibile vittoria della maglia rosa: “vincere? Prendiamo un giorno per volta: non è ancora finita. È difficile, sono già a oltre tre minuti, nelle prime due settimane non mi sono sentito al 100 per cento. Ma voglio fare la corsa, che sia per il terzo posto, il secondo o la vittoria: faccio il meglio possibile e poi vediamo”, ha aggiunto Froome al Processo della Tappa.

Una bella risposta quella del britannico, che non aveva iniziato al massimo la sua corsa rosa a causa di alcune cadute: “una tappa molto importante anche per il morale, per il proseguimento del Giro. Era un momento molto importante, una salita molto famosa, con grande storia. Per questo era un grande obiettivo per me provare a vincere qua. È stato importante averla vista prima, per capire come salire. È difficile, lo è sempre recuperare dopo una caduta così, e da allora non mi sono mai sentito normale, per questo sono contento di questo successo. Voglio ringraziare molto i miei compagni di squadra che nonostante tutto hanno fatto un gran lavoro in queste due settimane, con fiducia in me: questa vittoria è per loro e per tutti i miei tifosi che mi hanno aiutato in questo periodo difficile. La fiducia che vedo nei miei compagni di squadra dà fiducia anche a me”.


FotoGallery