Inizio pessimo di Giro d’Italia per Froome – Il britannico però non molla: “sarò al top nella seconda parte”

Chris froome Gian Mattia D'Alberto/LaPresse

Chris Froome non smette di sognare la conquista della maglia rosa: il ciclista del Team Sky sarà pronto nella seconda parte del Giro d’Italia

chris froome

Massimo Paolone/LaPresse

Il secondo giorno di riposo del Giro d’Italia è stato molto utile a Chris Froome per riposare e riorganizzare le idee. Il corridore del Team Sky non è stato a suo agio in nessuna tappa della corsa in rosa e soprattutto è molto indietro in classifica generale. Simon Yates della Mitchelton Scott ha realizzato prestazione fantastiche sia sull’Etna che sul Gran Sasso e sta comandando la classifica generale del Giro d’Italia senza problemi. Froome però ha un’arma in più: la grande esperienza del Tour de France: il britannico ha vinto 4 Grande Boucle e farà di tutto (insieme ai suoi compagni) a conquistare la maglia rosa. Alla ‘rosea’ il corridore del Team Sky ha raccontato come sono state le prime tappe del Giro d’Italia: “pensando che dovrò puntare anche a vincere il Tour, non ho fatto una preparazione per arrivare al via del Giro al top della condizione, ma per uscire alla distanza, nella seconda metà di questa corsa. Chi in passato è partito al top, poi a luglio non aveva più nulla da dare. Bisogna anche considerare che la prima caduta è stata abbastanza pesante e la seconda non ha di certo aiutato. Nelle due settimane prima del Giro avevo dei dati molto migliori. Ciò significa che la caduta ha avuto un grosso impatto sulle mie prestazioni”.

8 tappa del giro d'italia

Gian Mattia D’Alberto/LaPresse
G

Chris Froome ha un distacco notevole (per i suoi standard) in classifica generale: 2’27” da Simon Yates della Mitchelton Scott. Il corridore del Team Sky ha spiegato la situazione: “ci aspettano giorni molto duri. Mi ricordo di corridori che avevano più di tre minuti di ritardo e poi hanno vinto. Sto facendo il meglio che posso. Non mi resta che andare avanti giorno per giorno. Spero di sentirmi sempre meglio”. Dario David Cioni ha recentemente dichiarato che il britannico sarà al top della forma sullo Zoncolan. Chris Froome però ha smorzato l’entusiasmo del DS del Team Sky:prima di arrivarci ci sono altre tappe. Però, senza dubbio, è una tappa molto importante in questo Giro d’Italia. Per me quella è la tappa regina”. 

chris froome

Gian Mattia D’Alberto/LaPresse
G

Per la prima volta dopo molto tempo, Froome sta inseguendo in classifica generale. Una situazione quasi inusuale per un corridore della sua caratura tecnica che ha dominato la scena al Tour de France. Simon Yates è stato fin qui imbattibile e la Mitchleton Scott sta andando molto forte in tutte le tappe della Giro d’Italia. Froome ha svelato gli altri possibili avversari per la conquista della maglia rosa: “la Mitchelton va molto forte, sta correndo bene. Io sono in una posizione non usuale, non so. Non sarà facile battere Simon (Yates, ndr) che ha anche una grande squadra che lo supporta. È bello vedere un altro britannico in rosa. Ma Dumoulin non è distante e farà di sicuro bene nella crono. Anche Pinot è da temere: in salita va come Yates e a crono non è male”.

 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery