Giro d’Italia – Aru lapidario sulla sua prestazione: “giornata negativa, non mi giravano le gambe”

Gian Mattia D'Alberto/LaPresse

Fabio Aru deluso e arrabbiato per la prestazione realizzata nella nona tappa del Giro d’Italia vinta da Yates

Fabio Aru è crollato nell’ultima salita della nona tappa del Giro d’Italia. La maglia tricolore in carica si è staccato nei chilometri finali e ha chiuso con netto distacco perdendo secondi da tutti i suoi rivali. Il corridore dell’UAE Team Emirates adesso in classifica generale è in 15ª posizione a 2’36” di distacco su Simon Yates, vincitore della tappa odierna. Non una prestazione egregia questa di Fabio Aru che adesso deve recuperare energie e soprattutto riordinare le strategie in vista delle prossime tappe. Ai microfoni della Rai, il corridore dell’UAE Team Emirates è lapidario sulla prestazione realizzata oggi sul Gran Sasso: “è stata una giornata negativa. Domani riposiamo, ma ci sono ancora due settimane. Oggi le gambe non giravano bene, altrimenti non mi sarei staccato”

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery