Dal presunto nuovo fidanzato alla sua doppia personalità, Federica Pellegrini si confessa: “un amore a Milano? Ecco cosa dico”

federica pellegrini LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Federica Pellegrini e la sua doppia personalità: la nuotatrice si racconta in una lunga intervista parlando anche del suo presunto nuovo fidanzato

Dal gossip alla voglia di nuotare ancora: Federica Pellegrini si racconta in una lunga intervista alla rivista Vanity Fair a cui confessa piccoli segreti. La nuotatrice italiana parla del suo lato femminile (fuori dall’acqua) e di quello maschile (in piscina), senza risparmiare battute sul suo potenziale fidanzato. La Divina, dopo l’addio a Filippo Magnini, commenta così i giornali che parlano del suo presunto nuovo fidanzato: “i gossip mi dicono che ho un fidanzato di Milano ma ancora non lo conosco, dovrebbero presentarmelo! Non sono una donna che fa il primo passo facilmente, posso far capire qualcosa con lo sguardo, ma non con grandi gesti”. Della sua doppia personalità dentro e fuori dall’acqua poi Federica dice: “non potrei fare a meno né dell’una né dell’altra. Fuori dall’acqua cerco di essere una ragazza normale a cui piace la moda, in acqua prevale la determinazione, la prestazione, il potere del costume che indosso per le gare. Sono due personalità distinte ma mi servono entrambe. Più che di aggressività parlerei di determinazione, necessaria per presentarsi al piano vasca per una finale olimpica. Ce ne vuole tanta e fa da padrona per resistere in situazioni di emozione e pressione fortissime non sempre facili da gestire. La cosa più dolce? Sono una ragazza molto dolce anche se da fuori non si direbbe. Mi sono affezionata tantissimo alla nostra gatta di famiglia e quando dopo sedici anni è mancata me la sono tatuata sul corpo”.

Federica Pellegrini poi parla del rituale che utilizza sempre per affrontare una gara: “forse fare la borsa che porto al piano vasca: sempre gli stessi gesti ripetuti, la scelta del costumi da gara, la preparazione degli occhialini nuovi, usiamo occhialini piccoli, spartani tutti da montare, li faccio sempre nuovi la sera prima. Poi, prima di ogni gara mi tocco il cuore e la testa. Lo faccio per ricordarmi che in gara servono entrambi e devono essere usati sempre insieme. Ricordo sempre quando il kit delle Olimpiadi è arrivato a casa dei miei per la prima volta e mi comparvero grandi lacrimoni sul viso. Oggi si sta un po’ perdendo il senso di appartenenza al proprio paese, ma per quanto mi riguarda io mi sento molto onorata per questa opportunità”. Federica poi improvvisa qualche consiglio di make-up svelando i prodotti a cui non riesce proprio a rinunciare: “non posso fare a meno del mascara e della matita occhi waterproof, essendo bionda non si vedono le ciglia e questi due prodotti mi aiutano a dare un tocco di colore. Poi i miei indispensabili sono tutti i prodotti che circondano la mia doccia quotidiana”.

Su ciò che le piace fare oltre il nuoto, la Pellegrini ha le idee chiare: “mi piace molto ballare, ovviamente quando siamo lontani dalle gare. Considerando che il sabato mattina ci alleniamo, posso partecipare solo alle serate del sabato sera. Mi ricordo un po’ di anni fa ho provato ad andare a quelle del venerdì ma il giorno dopo in acqua è stata una tragedia! A livello alimentare invece sono fortunata perché bene o male posso mangiare tutto. Non sono una che ama le schifezze da fast food, dolci, ecc.. Però ogni tanto lo sfizio me lo levo anche io. E da buona veneta, una cena fuori senza un buon vino non è una vera cena”. La nuotatrice commenta un suo difetto fisico, la 29enne ammette: “c’è sempre qualcosa di noi stesse che non ci piace. Se mi confronto con donne non sportive sento di avere le spalle troppo grosse, è una cosa che noto, anche se non mi turba”. Infine sulle sue eroine fuori e dentro le piscine Federica fa due nomi di un certo peso: “dal punto di vista dello sport il mio idolo da piccola era Franziska van Almsick (nuotatrice tedesca che ha vinto molte medaglie, ndr) in fatto di stile è Audrey Hepburn”. 



FotoGallery