Feste del rugby 2018: Fir, Polfer e ANSF in meta ad Ancona

Grande divertimento alle Feste del Rugby 2018 di Ancona

Una giornata dal sapore estivo ha fatto da contorno allo step conclusivo delle “Feste del Rugby” 2018 ad Ancona. Oltre 1500 giovani atleti e circa 100 rappresentative si sono sfidate sui campi presenti nella zona antistante il “Palaindoor” del capoluogo marchigiano sotto lo sguardo attento degli educatori presenti.

Testimonial della seconda ed ultima giornata dell’evento organizzato in totale sinergia tra FIR, Polfer e ANSF è stato Maxime Mbandà: Stare in mezzo ai giovani rugbisti è sempre bello – ha esordito la terza linea di Italrugby e Zebre Rugby – e veicolare i valori educativi del nostro sport insieme a Polfer e ANSF rende ancor più importante il compito di noi giocatori che dobbiamo essere sempre da esempio per i giovani nel rispetto delle regole. Ho partecipato da bambino ad eventi simili e conosco perfettamente il loro stato d’animo in queste giornate”.

Sono stati due giorni intensi – ha dichiarato Tullio Rosolen, responsabile del settore scolastico della Federazione Italiana Rugby – in un contesto in cui l’essenza del rugby è stata protagonista insieme agli oltre 1500 giovani atleti che da tutta Italia sono arrivati ad Ancona per il momento finale delle Feste del Rugby. Tutto questo è stato reso possibile grazie alla sinergia tra FIR, Polfer e ANSF che negli anni si è consolidata. Grazie anche al comune di Ancona e alle società anconetane per il continuo sostegno”.

Due giornate splendide – ha sottolineato  l’ing. Antonio Pagano, funzionario dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, – sia dal punto di vista meteorologico che per l’atmosfera che si è creata. Tanti bambini pronti a mettersi in gioco e curiosi di conoscere meglio le regole sulla sicurezza ferroviaria. Lo sport è un importantissimo veicolo per educare a 360 gradi le persone”.

La Polizia Ferroviaria è impegnata da tempo a promuovere tra i giovani il rispetto delle regole e la cultura della legalità. Essere presenti in queste giornate, insieme a FIR e ANSF, è per noi motivo di vanto. Attraverso i valori del rugby, nelle “Feste del Rugby”, diventa molto più semplice cercare di educare i ragazzi al rispetto delle regole”, ha dichiarato Filippo Materi Vice-Dirigente del Compartimento Polfer per le Marche, Umbria e Abruzzo.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery