F1 – Vettel sincero nel post qualifiche del Gp di Monaco: “contento ma non del tutto, ecco perchè”

vettel Photo4 / LaPresse

Le parole di Sebastian Vettel dopo  il secondo posto nelle qualifiche del Gp di Monaco: il tedesco della Ferrari contento… ma non troppo

Stratosferica pole position di Daniel Ricciardo oggi a Montecarlo. L’australiano della Red Bull partirà dalla prima casella in griglia domani al Gp di Monaco, appena davanti a Sebastian Vettel, che sul finale è riuscito a far meglio di Hamilton, ‘rubandogli’ la prima fila. Terzo quindi il britannico della Mercedes, seguito da Raikkonen e Bottas. Il tedesco della Ferrari ha chiuso le sue qualifiche a 2 decimi di distanza dal poleman Daniel Ricciardo, consapevole della forza delle Red Bull sul circuito monegasco.

Photo4 / LaPresse

Io sono stato piuttosto contento, c’è sempre la sensazione di fare qualcosa in più, ma non penso che avrei potuto minacciare il tempo di Daniel, giù il cappello. Abbiamo spremuto al massimo il potenziale della macchina perchè sapevamo di averne, potevamo arrivare in prima fila e credo che quello che abbiamo ottenuto è una buona posizione. Loro sono forti da ieri, ci siamo avvicinati il più possibile e vedremo quello che riusciremo a fare domani. Ci aspettavamo che la Red Bull sarebbe stata veloce qui, dal punto di vista dell’efficienza in pista forse non sono i migliori quindi sapevamo che sarebbero stati forti in questa pista, in altre piste dobbiamo guardare a noi stessi, vedremo. Per noi la cosa importante è che la macchina ha potenziale e dobbiamo fare in modo di sprigionarlo, abbiamo migliorato parecchio, Daniel è stato il migliore, ha meritato la pole, non importa se il suo pacchetto era migliore o peggiore, ha fatto il lavoro che doveva e non c’è altro da aggiungere“, ha dichiarato Vettel in conferenza stampa al termine delle qualifiche.

Photo4 / LaPresse

Sono contento ma non del tutto, potevamo fare qualcosa di più per qualche soddisfazione personale. L’ultimo giro è stato buono, una sessione complicata nel far funzionare le gomme, ci manca l’aderenza che hanno le Red Bull. E’ sempre fondamentale essere avanti qui, la prima fila è buona, la pole è ancora meglio, ma chissà dobbiamo concentrarci sulla partenza e terremo la mente aperta, sarà una gara lunga vedremo“, ha aggiunto il ferrarista ai microfoni Sky.



FotoGallery