F1 – Da Hamilton fino alla Ferrari, a tutto Rosberg: “il Cavallino mi ha sorpreso. Lewis? Lo prenderei sempre”

Rosberg Photo4 / LaPresse

Nico Rosberg ha parlato dell’attuale stagione, soffermandosi anche su Lewis Hamilton e sulle sue sensazioni in vista del Gp di Montecarlo

Nel giovedì di libere anche Nico Rosberg è riuscito a ritagliarsi il suo spazio, organizzando una parata insieme al padre tra le curve del circuito di Montecarlo. Nico sulla Mercedes che lo ha incoronato campione del mondo e Keke sulla sua Williams, un confronto esaltante e emozionante che ha strappato un sorriso non solo a loro, ma anche al pubblico sulle tribune.

Photo4 / LaPresse

Un momento bello per la famiglia Rosberg, come sottolineato dallo stesso ex pilota tedesco ai microfoni della Gazzetta dello Sport: “mi sono goduto i due giri che sono stati una figata, e avrei voluto farne un altro per spingere a tutta. Ma stop. Ho avuto io l’idea di organizzare questa giornata con mio padre. Ho fatto fatica a convincerlo perché lui ha scelto tanto tempo fa di evitare i riflettori della Formula 1. Però alla fine ha sorriso. Sono felice, attraverso un momento di transizione e ho più libertà per la famiglia. Non posso parlare per gli altri, per esempio per Hamilton, perché se lui sta ancora correndo significa che è contento così. Ma io non rimpiango la scelta di ritirarmi. La Ferrari? Mi ha molto sorpreso. Pensavo che l’anno scorso, con il passaggio alle nuove regole, potesse approfittarne sfruttando qualche problema degli altri. Ma ero convinto, conoscendo la forza incredibile della Mercedes, che quest’anno le Frecce d’argento avrebbero preso il largo. Invece è la macchina di Maranello a essere globalmente la migliore. Non so spiegarmi perché“.

raikkonen

Photo4 / LaPresse

Rosberg poi svela: “se fossi un team principal prenderei Hamilton. Poi non so, forse confermerei Bottas. Non sono sicuro che mettendo Ricciardo accanto a Lewis ci sarebbero momenti facili da gestire. Lo dico per esperienza. Bottas sta facendo bene, non ha bisogno dei miei consigli, anche se Hamilton è sempre una montagna da scalare. Invece Ricciardo dovrebbe andare alla Ferrari. Forse Vettel non sarebbe contento, visto che Daniel era più veloce di lui alla Red Bull, ma risulterebbe un’ottima mossa“. Rosberg poi torna sul Gp di domenica: “Raikkonen è tornato al top e l’anno scorso era in pole qui. Scommetto su di lui per la vittoria in gara. Leclerc? Grande pilota. Ha il potenziale per vincere il Mondiale un giorno. Ti accorgi che qualcuno è un talento quando riesce a tirare fuori il massimo anche da una macchina non buona. Charles sta facendo magie. In due gare si è capito che è speciale. Finora questa è stata in generale una grande stagione, tanto che arriviamo a Montecarlo con tre team in lotta e l’incertezza totale su chi possa vincere“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery