Estate: Coldiretti, 6 italiani su 10 in orti e giardini con stop piogge (2)

(AdnKronos) – Si tratta, continua la Coldiretti, di una passione con una diffusione trasversale tra uomini e donne, fasce di età e territori di residenza anche se dall’analisi emerge una percentuale più alta tra i giovani rispetto agli anziani e tra le donne rispetto agli uomini, con una presenza anche di stranieri. Le motivazioni degli hobby farmers, secondo un’indagine Coldiretti/Ixè, vanno dalla passione di lavorare all’aria aperta alla voglia di vedere crescere qualche cosa di proprio, dal gusto di mangiare od offrire a familiari e amici prodotti freschi, genuini e di stagione al desiderio di risparmiare senza rinunciare alla qualità.
Chi non ha grandi disponibilità di terra può dare lo stesso libero sfogo al proprio amore per la zappa grazie a soluzioni alternative come l’orto portatile da tenere con sé anche in ufficio, quello verticale che si si sviluppa su pareti di panno e tessuto, l’orto ‘ecologico” che ricicla materiali di scarto come le bottiglie e i contenitori di plastica oppure quello rialzato ‘a carrello” per chi ha maggiori difficoltà a piegarsi. Non mancano neppure gli orti spaziali come quello ideato dall’Enea che, in ambienti chiusi come aeroporti, metropolitane, centri commerciali, ma anche estremi come deserti, aeree polari e lo spazio, simula le condizioni di un campo e permette di far crescere ortaggi come patate, pomodori, lattuga e basilico, e per la prima volta persino alberi come l’ulivo.
L’investimento per realizzare un orto tradizionale a terra si può stimare, informa la Coldiretti, intorno ai 250 euro per 20 metri quadrati ‘chiavi in mano” per acquistare terriccio, vasi, concime, attrezzi, reti per delimitare le coltivazioni, sostegni vari, sementi e piantine. Per coltivare su terrazzi e balconi bastano invece poche decine di euro.



FotoGallery