Energia: AU, Servizio Conciliazione Clienti, 4.500 accordi in 2017 (2)

(AdnKronos) – “Mettiamo a disposizione dei clienti finali di elettricità e gas – spiega Zampini – un canale di tutela per risolvere in tempi rapidi le controversie con gli operatori. Inoltre, quanto facciamo, porta ad ‘alleggerire” il lavoro nei tribunali e dà la possibilità di trovare una soluzione a tutti quei consumatori che, per questioni legate ai costi e ai tempi della giustizia, avrebbero rinunciato a portare avanti un’azione”. L’incontro di conciliazione, che si svolge completamente online su una piattaforma messa a disposizione e gestita da Acquirente Unico, consente di ottenere, in trasparenza e nel pieno rispetto della privacy, un accordo con il venditore o il distributore di energia elettrica e gas (dal prossimo luglio anche con il gestore idrico).
La composizione della controversia, conclude Zampini, “è facilitata dalla presenza di un conciliatore, terzo ed esperto sui settori dell’energia e dell’idrico, che aiuta le parti nell’individuazione di una soluzione di comune accordo sulle questioni attinenti alle proprie forniture (fatturazione, contratti, qualità commerciale, ecc.) e non risolte in un primo confronto tra consumatore e operatore”.
L’accordo sottoscritto presso il Servizio ha valore di titolo esecutivo, ossia può essere fatto valere dalle parti dinanzi al giudice competente in caso di mancato rispetto. Tramite il Servizio, ma anche mediante l’assistenza informativa del Call Center ed il supporto nella risoluzione di specifiche problematiche (ad es. Bonus energia) offerto dallo Sportello per il consumatore Energia e Ambiente (sempre gestito da AU), il consumatore e le pmi possono fruire di un’ampia gamma di strumenti di tutela in tutti i settori regolati dall’Arera, complementari a quelli offerti sul territorio dalle Associazioni dei Consumatori.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery