Corruzione: interrogatorio fiume per Montante ‘Ho sposato le istituzioni’ (2)

(AdnKronos) – Secondo l’accusa, Montante avrebbe creato una rete di ‘spionaggio’ formata da un generale dei Carabinieri, un colonnello, un maggiore della Finanza ma anche da poliziotti, che lo avrebbero aggiornato sulle indagini sul suo conto. Ma l’imprenditore nega e parla di “rapporti istituzionali”. Uno dei suoi legali, Nino Caleca, al termine dell’interrogatorio, ha ribadito che “l’indagine che era partita per concorso esterno questa non ha trovato riscontro, e ora Montante deve difendersi dai rapporti con uomini dello Stato. Ha detto al gip di avere scelto di stare dalla parte dello Stato e su questo rapporto ha costruito la sua vita”.
Oggi verrà interrogato il maggiore della Guardia di Finanza Ettore Orfanello e domani sarà sentito l’imprenditore Massimo Romano. Sono tutti agli arresti domiciliari.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery