Chiellini e lo sfottò al Napoli: “prima i fuochi d’artificio, ora sono tristi”

Chiellini-Buffon LaPresse/PA

Chiellini senza peli sulla lingua dopo la vittoria dello scudetto, il suo attacco frontale al Napoli è senza filtri: parole al vetriolo del bianconero

Chiellini si prende beffe del Napoli. Dopo il pareggio di ieri in quel di Roma e l’ufficialità dello scudetto in tasca alla Juventus, il difensore si è presentato ai microfoni di Sky senza alcun freno. Chiellini ha detto tutto ciò che pensava, forse in parte eccedendo un po’ nei modi. Il difensore ha parlato senza mai nominare il Napoli, ma con messaggi abbastanza chiari rivolti alla piazza partenopea, prendendo in giro Napoli anche per i fuochi d’artificio relativi ai festeggiamenti post vittoria contro la Juventus.

“Abbiamo trovato le energie da dentro, bisogna ringraziare i nostri avversari. A parte quello che hanno fatto in campo è dall’inizio dell’anno che prima c’è la Var, poi l’arbitro, poi i fuochi d’artificio, poi il bel gioco. Non hanno mai smesso di darci nuova linfa. Alla Juve non devi toccare l’orgoglio, ora noi festeggiamo e gli altri sono tristi, avremmo meritato più rispetto e adesso ce la godiamo noi. È stato lo scudetto più bello insieme al primo, dopo anni di sofferenze è stata un’emozione fortissima. Avremmo meritato molto più rispetto, ma va bene così. Continuiamo a vincere

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery