Bnl: protagonista al Wired Next Fest tra formazione pop e banca del futuro

Milano, 26 mag. (AdnKronos) – L’innovazione tecnologica contamina le imprese e trasforma il lavoro del futuro. Il digitale, le diverse modalità di fruizione di testi e video, la gestione dei dati, l’evoluzione dei consumatori sono solo alcuni dei temi al centro di Wired Next Fest 2018, alla sua sesta edizione. Una tre giorni, nei giardini Indro Montanelli a Milano, che vede tra i protagonisti Bnl.
“Noi siamo presenti dal 2012 con un format che negli anni è un po’ cambiato: da tre anni si chiama Bnl Explorer e l’idea di fondo è che viviamo in un mondo complesso con tante dinamiche in accelerazione esponenziale: digital transformation, bioetica, Cambridge Analityca, la nuova Gdpr, i cambiamenti repentini dei modelli di comportamento dei consumatori”, spiega Luigi Maccallini, responsabile Comunicazione Retail di Bnl. Una complessità non sempre facile da gestire.
“Abbiamo creato un momento di formazione ‘informale’ che grazie a Bnl Explorer è gratuito per tutti”. Diversi i temi affrontati nella tre giorni di incontri e workshop: “Dalla formazione 3.0 che è necessaria per l’Industria 4.0 ai temi che riguardano la privacy, dalla velocità di fruizione dei contenuti come la musica o i video alla rapidità dei pagamenti. Stiamo cercando con questo format di aiutare le persone a entrare in maniera ‘pop’ in questa nuova complessità, cercando di adattarsi sempre di più”, aggiunge Maccallini.



FotoGallery