Atletica – VII Meeting internazionale di Savona: che record per Tortu, l’azzurro a 8 centesimi da Mennea

Filippo Tortu

Fultimi a Savona: Jacobs 10.04 nel vento, Tortu risponde 10.09

E’ l’atteso giorno della velocità al VII Meeting internazionale di Savona (diretta streaming su www.atletica.tv). Filippo Tortu e Marcell Jacobs sono due fulmini sul rettilineo azzurro del Fontanassa. Il campione europeo under 20 dei 100 metri nel primo round dei 100 metri (la finale è in programma alle 18.20) sfreccia in 10.09 (vento +1.2), un crono che lo catapulta al quarto posto delle liste italiane alltime a 8 centesimi dal record del mito Pietro Mennea (10.01 a Città del Messico nel 1979). Il quasi ventenne lombardo delle Fiamme Gialle migliora così il 10.15 con cui un anno fa, su questa stessa pista, aveva stabilito il primato nazionale junior. Prima di lui, nell’altra batteria, era stata la volta di Jacobs, il lunghista diventato sprinter che ha fatto sgranare gli occhi con un sensazionale 10.04. Peccato solo per il vento troppo generoso alle sue spalle (+3.0) che toglie la soddisfazione del personal best al 23enne delle Fiamme Oro, quest’anno già sceso a 10.12. Statistiche alla mano, però, Marcell realizza comunque il terzo crono italiano di sempre in ogni condizione alle spalle sempre di Mennea: la Freccia del Sud corse, infatti, anche un 9.99 ventosissimo a Bari (+7.2) il 13 settembre del 1978. Tortu e Jacobs saranno due delle stelle dei 100 metri al Golden Gala del prossimo 31 maggio a Roma.

 A Savona esplode anche Luminosa Bogliolo. Da quattro anni un’italiana non scendeva sotto i 13 secondi nei 100 ostacoli. La 22enne del Cus Genova ci riesce a Savona con 12.99 e un vento alle spalle di +1.0, per diventare la quinta azzurra di sempre nella specialità alle spalle di Borsi, Caravelli, Tuzzi e Cattaneo. Primato personale migliorato di trenta centesimi rispetto al recente 13.29 del 12 maggio a Rieti e attuale nona piazza europea dell’anno. L’ultima azzurra a correre sotto i 13 secondi era stata Marzia Caravelli a Zurigo il 12 agosto del 2014. La Bogliolo, allenata da Ezio Madonia e Antonio Dotti, soddisfa anche lo standard di iscrizione per gli Europei di Berlino. “Vivo ad Alassio, qui vicino – ha detto Luminosa – ma non mi ero mai migliorata su questa pista. Due anni fa mi allenavo una volta a settimana, non avrei mai detto nella vita che sarei riuscita a scendere sotto i 13 secondi. Sì, a quanto pare ho fatto il minimo per Berlino. Con il tedesco non va benissimo ma mi farò capire…”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery