Atalanta-Milan, una vera “guerra” sportiva che vale l’Europa: pioggia, rossi ed interventi killer!

Atalanta - Milan Spada/LaPresse

Atalanta e Milan hanno battagliato in quel di Bergamo, con i rossoneri che sono usciti dal campo con la qualificazione per l’Europa League in tasca

Atalanta e Milan, in questo pomeriggio di Serie A, si sono affrontate in una gara importantissima per la corsa all’Europa League, una vera lotta terminata con due espulsi ed un 1-1 che potrebbe portare entrambe le squadre in Europa. I rossoneri di Gennaro Gattuso hanno pareggiato contro la truppa del Gasp in un incontro durissimo, dal punto di vista mentale e fisico, giocato sotto una costante pioggia battente. Il Milan ha ottenuto un punto che consente di mantenere un piccolo vantaggio in chiave sesto posto che vale l’Europa, una differenza non da poco rispetto al 7° piazzamento per il quale ancora la lotta è serrata tra Atalanta (che può arrivare anche sesta), Sampdoria e Fiorentina. Chi arriverà dietro l’Inter infatti, avrà la possibilità di evitare i lunghissimi preliminari di Europa League che impegneranno una squadra italiana a ridosso dei Mondiali russi, un iter che il Milan ha affrontato nella scorsa annata.

Mauro Locatelli/LaPresse
LaPress

L’Atalanta, punita dall’ex Kessié, ha trovato un sussulto nel finale con la zuccata di Masiello. La squadra del patron Percassi adesso è in netto vantaggio per l’approdo in Europa League, anche se nell’ultimo turno dovrà respingere gli attacchi di Sampdoria (che stasera giocherà contro il Napoli) e Fiorentina, che potrebbero impattare a quota 60 con i bergamaschi. La squadra di Gasperini però potrebbe anche sgambettare i rossoneri dato che al momento la distanza è di solo un punto. Il Milan dal canto suo ha la certezza dell’Europa League in tasca, ma resta da stabilire il piazzamento finale. Insomma, sarà bagarre sino all’ultimo, così come nella corsa salvezza ed in quella che vale la Champions League. Una Serie A bellissima in questa intensa stagione.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery