Anas: al via progetto valorizzazione turistica 106 Jonica (3)

(AdnKronos) – “Inoltre, sono in corso ulteriori interventi per 260 milioni. Oltre all’impegno finanziario, Anas – ha detto Armani – da tempo cerca di andare oltre il concetto tradizionale di infrastruttura come opera materiale fatta di acciaio, cemento e asfalto. La strada non deve essere solo un luogo di passaggio, ma un’opera tramite la quale accedere, apprezzare e promuovere i territori d’Italia. Il nostro impegno di portare la cultura attraverso le infrastrutture stradali prosegue oggi attraverso significative azioni di promozione e valorizzazione del territorio”.
Per far conoscere alcune delle enormi ricchezze che la 106 può offrire, sono state individuate sette ‘Vie’ che lambiscono la Jonica e si snodano attraverso terre piene di storia, memoria e bellezza. Sette percorsi che saranno richiamati dalla cartellonistica autostradale, invitando gli automobilisti a concedersi magari una deviazione dal proprio tragitto per scoprire la storia, l’arte, le spiagge e i sapori del territorio.
Sono sette le Vie dell’indagine esplorativa: La Via dell’archeologia che comprende i tesori custoditi nelle principali realtà museali e parchi archeologici dell’intero territorio attraversato, dal Museo degli Ori di Taranto al Museo Nazionale archeologico di Reggio Calabria, che custodiscono intatti i reperti delle antiche colonie ed accolgono esemplari unici al mondo quali le sculture dei Bronzi di Riace; la Via dei Castelli, per ripercorrere la Puglia di Federico II di Svevia, la Basilicata e la Calabria attraverso le fortificazioni a presidio dei territori, incastonate su alture, a picco sul mare o nel cuore delle originarie acropoli; la Via del Mare, con le aree protette e le spiagge incontaminate dello Jonio, bandiera blu da diversi anni e per molti tratti.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery