Aeroporti: Save, al Marco Polo al via lavori per nuovo terminal area extra Schengen

Venezia, 25 mag. (AdnKronos) – Prendono ufficialmente avvio oggi i lavori del nuovo ampliamento del terminal passeggeri dell’aeroporto di Venezia, il cui progetto è stato illustrato nel corso della cerimonia di posa della prima pietra avvenuta alla presenza del Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, del Sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, dell’Assessore ai Lavori Pubblici, Infrastrutture e Trasporti della Regione Veneto, Elisa De Berti, del Presidente di ENAC, Vito Riggio, del Direttore Generale di ENAC, Alessio Quaranta e del Presidente di Assaeroporti, Fabrizio Palenzona.
A 11 mesi dall’inaugurazione del primo ampliamento dell’aerostazione, avvenuta lo scorso 17 giugno, all’aeroporto di Venezia i lavori proseguono e SAVE presenta la nuova opera che rientra nel percorso progettuale di espansione in fasi successive dell’aerostazione, al fine di adeguarne gli spazi ai crescenti flussi di traffico.
La nuova struttura, che sarà ultimata entro il 2020, costituisce la prima fase del più ampio intervento di ampliamento denominato Lotto2B destinato al traffico Extra Schengen i cui lavori complessivi termineranno nel 2027. Si tratta di un progetto di rilievo per l’attività dello scalo, in considerazione della forte crescita dei volumi di passeggeri extra Schengen, che già oggi rappresentano il 32% del totale. Con i suoi 3.500 mq di estensione, che si aggiungeranno agli attuali 8.000 mq, la nuova opera accrescerà le superfici del terminal con spazi ampi e confortevoli.



FotoGallery