Vela – World Cup Series: prime regate nell’ultima tappa di Hyères

vela

Prime regate a Hyères per l’ultima tappa di World Cup Series

Prima giornata di regate nella baia di Hyères per la terza ed ultima tappa di World Cup Series prima della finale di Marsiglia tra poco più di un mese, si decidono qui le ultime qualificazioni proprio per quell’evento. Il vento oggi è iniziato steso da est sugli 8 – 10 nodi, ed è poi leggermente calato durante la giornata, tanto che le classi che iniziavano le prove nel primo pomeriggio non sono riuscite a concludere il programma.E’ il caso dei Nacra 17 che, con partenza alle 13, registra solo una prova in tabellone: vincono i britannici Ben Saxton e Nicola Boniface seguiti dai nostri Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) sono sesti e Vittorio Bissaro con Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) undicesimi. Partono molto bene nei 470 maschili Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) terzi in generale con i parziali di 9,2, i compagni di squadra Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) sono sedicesimi con due diciannovesimi. Due prove anche per le ragazze del 470, e gli equipaggi azzurri sono appaiati in 12esima e 13esima posizione a due punti di distanza, parliamo rispettivamente di Elena Berta e Sveva Carraro (CS Aeronautica Militare) e di Benedetta Di Salle con Alessandra Dubbini (YC Italiano).

Ferrari e Calabrò, ma anche Puppo e Capurro, si trovano bene con queste condizioni – dichiara a fine giornata il tecnico 470 Gabrio Zandonà – vanno bene con vento tra i 10 – 12 nodi con pompaggio libero sia di bolina che di poppa, hanno svolto due belle regate senza prendere rischi, che era l’obiettivo che ci eravamo posti, ma il risultato di oggi ha superato le aspettative. Da qui ad Aarhus, che è l’obiettivo di stagione, vorremmo focalizzarci più sugli allenamenti che sulle regate, sta diventando una classe molto fisica soprattutto per i prodieri e ci vogliono dei tempi di recupero. Dobbiamo anche approfittare dell’ingresso di Pietro Zucchetti tra i tecnici, che da prodiere può dare un valido contributo a prua.

Chiudono tre prove i 49er ed entra da subito lo scarto. In testa a pari punti ci sono svedesi ed australiani, Jacopo Plazzi Marzotto e Andrea Tesei (CC Aniene) sono decimi, scartano subito la prima prova, un 25esimo, poi registrano un settimo ed un 14esimo posto. Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (Marina Militare) sono 25esimi, partono bene con un ottavo posto ma poi chiudono con un 27esimo ed un 36esimo che scartano. Le ragazze del 49er FX, avendo iniziato nel pomeriggio, chiudono solo due prove, Francesca Bergamo e Alice Sinno (YC Adriaco/Marina Militare) sono 22esime con i parziali di 31 e 11, e Carlotta Omari con Matilda Distefano (CN Sirena/Soc.Triestina Vela) sono 28esime con 22 e 26 come risultati odierni.

Nei Laser Standard parte alla grandissima il croato medaglia d’argento a Rio, Tonci Stipanovic, con due primi postiMarco Benini (CC Aniene) è 24esimo con i parziali di 17 e 38, e Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) è 37esimo (42, 31). Anche nei Radial la leader provvisoria, l’americana Paige Railey è prima con due primi posti, davanti all’olandese Marit Bouwmeester. La nostra Valentina Balbi (YC Italiano) è 27esima (26,35) e Carolina Albano (CV Muggia) è 34esima (45, 23). La flotta delle ragazze, partite nel primo pomeriggio, ha avuto condizioni di vento molto più leggere, sotto gli 8 nodi, rispetto ai ragazzi.

Sono partiti in mattinata i ragazzi dell’RS:X che sono quindi riusciti a concludere tre prove. Pierre Le Coq (FRA) è il leader provvisorio seguito ad un punto dal cinese Mengfan GaoMattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) conclude con un bel quinto posto, ma il 30esimo (poi scartato) e 19esimo, iniziali gli fanno chiudere la giornata al 14esimoLuca Di Tomassi (LNI Civitavecchia) e Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari) sono rispettivamente 25 e 26esimo. Negli RS:X femminili ci sono al comando la cinese Peina Chen a pari punti con l’israeliana Nora GellerVeronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare), unica atleta italiana in gara, è 24esima con i parziali 21, 22 e 16.

Domani si torna in acqua con turni inversi rispetto ad oggi, partiranno alle 11 RS:X F, Laser Radial, 49er FX e Nacra 17;  e alle 13,30 le altre. Le previsioni parlano di condizioni simili ad oggi.



FotoGallery