Trasporto aereo: Sita, in 10 anni -70% disservizi bagagli

Roma, 19 apr. (AdnKronos) – Le compagnie aeree di tutto il mondo continuano a migliorare le performance nella consegna dei bagagli. Con un numero di passeggeri in continua crescita (nel 2017 hanno volato più di 4 miliardi di persone) le compagnie aeree sono riuscite a ridurre la percentuale di bagagli disguidati, arrivata a 5,57 ogni mille passeggeri, il livello più basso mai registrato. Rispetto al 2007, si tratta di una diminuzione di oltre il 70%, secondo un andamento di costante miglioramento. I bagagli riconsegnati in ritardo, danneggiati, smarriti o rubati continuano a rappresentare un costo per il settore: seppure in costante diminuzione, si stima che lo scorso anno sia stato pari a 2,3 miliardi a livello mondiale.
Questo spiega perché le compagnie aeree hanno un forte interesse a investire in tecnologie innovative, quali i sistemi di tracciabilità integrale dei bagagli, capaci di ridurre in modo significativo i costi, aumentando al contempo l’efficienza. La crescita a livello mondiale del numero di passeggeri esercita una considerevole pressione sui sistemi e processi di gestione dei bagagli e in questo senso la tecnologia rappresenta il principale fattore chiave di successo dell’intero settore.
E’ quanto emerge dall’ultima edizione del Sita Baggage Report 2018 pubblicato oggi e giunto ormai alla 14esima edizione. Sita fornisce servizi It e di comunicazione all’industria del settore aereo ed è l’unico fornitore ad occuparsi di tutte aree della gestione di bagagli, dalla raccolta dei dati al loro trattamento e condivisione per mezzo delle tecnologie più all’avanguardia.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery