Sanità: dopo 15 anni ospedale Trapani ha elisuperficie, da Regione arriva l’ok (2)

(AdnKronos) – E’ solo nel 2015 che le nuove norme prevedono la possibilità dell’approvazione dello stralcio di variante urbanistica direttamente tramite la Regione e così l’Asp con il servizio Gestione tecnica, diretto da Francesco Costa, dopo le indagini geofisiche e geologiche, affida l’incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva della struttura. Il progetto, nel 2016, dall’assessorato alla Salute della Regione viene trasmesso all’assessorato al Territorio e ambiente per il rilascio dell’autorizzazione.
Il progetto esecutivo prevede la realizzazione in un’area di 5.700 metri quadrati, attualmente libera alle spalle dell’ospedale, in contrada Raganzili, di un complesso infrastrutturale dotato elisuperficie per il decollo e atterraggio di elicotteri, opere di viabilità interna per l’accesso di ambulanze e mezzi di soccorso, impianto antincendio, sistema di illuminazione e segnaletica luminosa, sistema di apparati radio-aeronautici e meteorologici, opere di recinzione.
Dopo una lunga serie di pareri e autorizzazioni, dell’ufficio del Genio civile di Trapani, della Sovrintendenza dei beni culturali e ambientali, del settore Urbanistica del comune di Erice, dell’Aeronautica militare, dell’Enac e, infine, il 20 novembre 2017, il parere favorevole da parte del consiglio comunale di Erice, sulla variante urbanistica relativa alla realizzazione della elisuperficie, arriva il 26 marzo scorso il via libera del servizio 2 del dipartimento regionale Urbanistica per la variante urbanistica che classifica l’area ‘F ‘ Attrezzatura sanitaria elisuperficie’, confermata ora con il decreto del dirigente generale del 12 aprile 2018. “Adesso la gestione tecnica aggiornerà il progetto esecutivo ed entro due mesi pubblicheremo la gara d’appalto” conclude Bavetta.

FotoGallery