Pavia: allontanato perché disturba clienti aggredisce cameriere, arrestato

Milano, 26 apr. (AdnKronos) – Probabilmente in preda ai fumi dell’alcool, ha cominciato a importunare i clienti di una pizzeria e quando uno degli inservienti lo ha invitato ad allontanarsi, lo ha preso a pugni e lo ha colpito con il collo di una bottiglia al volto. Per questo un 22enne di origine tunisina è stato arrestato dalla polizia. E’ accaduto la notte tra il 23 3 il 24 aprile scorsi a Vigevano, nel pavese.
Gli agenti della volante sono intervenuti dopo aver ricevuto una richiesta di aiuto a seguito di un’aggressione avvenuta all’interno di una pizzeria del centro. A loro la vittima ha riferito di essere stato aggredito da un ragazzo di etnia nordafricana che aveva invitato ad uscire dal locale perché stava disturbando la clientela. Questi lo aveva preso a pugni al volto e al costato e poi lo aveva colpito al volto con il collo di una bottiglia di vetro, procurandogli una profonda ferita allo zigomo. Quindi era fuggito, facendo perdere le sue tracce.
Sulla base delle descrizioni fornite, gli agenti hanno rintracciato l’aggressore, ma quando hanno tentato di bloccarlo si è scagliato anche contro di loro con calci e pugni fino a quando è stato immobilizzato. Durante il trasporto in commissariato, il 22enne ha continuato a dare in escandescenze danneggiando anche alcune parti dell’auto. Per lui è scattato l’arresto per lesioni aggravate, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale ed è stato disposto un provvvedimento di espulsione dal territorio italiano. Il dipendente del ristorante, invece, è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale civile di Vigevano e dimesso con una prognosi di 21 giorni per la ferita al volto, fratture nasali e contusioni al costato.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery