Nestlè: in 1° trim. fatturato sale a 21,3 mld franchi

Roma, 19 apr. (AdnKronos) – Fatturato in crescita nel primo trimestre per Nestlé: la multinazionale alimentare ha realizzato vendite per complessivi 21,3 miliardi di franchi, pari a un incremento dell’1,4%. La crescita organica è stata del 2,8%, informa il gruppo in una nota. Le acquisizioni hanno permesso di aumentare di 0,2% il giro d’affari. L’andamento dei tassi di cambio ha invece avuto una ripercussione negativa pari all’1,6% del fatturato. Quanto alla crescita organica, questa si suddivide tra un +2,6% di crescita interna reale e un +0,2% di adattamenti dei prezzi. Il gruppo ha poi confermato le previsioni per l’intero esercizio 2018, ossia una crescita organica tra il 2% e il 4% e un miglioramento del margine operativo. I costi di ristrutturazione dovrebbero elevarsi a circa 700 milioni.
“Siamo contenti di annunciare un inizio di anno solido, con un contributo alla crescita arrivato da tutte le regioni”, ha affermato il ceo della multinazionale Mark Schneider. Come i propri concorrenti tuttavia, il proprietario di marchi quali KitKat (barrette di cioccolato) o Maggi (zuppe) soffre la tendenza dei consumatori a privilegiare prodotti freschi piuttosto che alimenti preconfezionati.
Dovendo far fronte a questo fatto, il gruppo ha adottato una serie di misure, tra cui un piano di riduzione dei costi, la vendita di marche giudicate non sufficientemente performanti e un maggiore accento sull’innovazione. Ogni categoria ha osservato una progressione, in particolare i prodotti per animali domestici, il caffè e l’unità Nestlé Health Science, precisa l’azienda basata a Vevey. La zona Americhe ha messo a segno una crescita organica dell’1,2%, mentre quella formata da Europa, Medio Oriente e Nord Africa un incremento dell’2,2%, L’area geografica più dinamica è risultata essere quella che raggruppa Asia, Oceania e Africa subsahariana, con un +4,7%.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery