MotorLegend Festival: Jean Todt si complimenta con gli organizzatori dell’evento

LaPresse/Photo4

Il presidente della FIA, Jean Todt, si congratula con gli organizzatori del MotorLegend Festival per la perfetta coordinazione dell’evento motoristico

LaPresse/Photo4

Grandi personaggi, tanto pubblico nel paddock, il messaggio di benvenuto nel mondo del motorsport da parte del presidente FIA Jean Todt e soprattutto centinaia e centinaia di vetture da togliere il fiato: la prima giornata di MotorLegend Festival ha confermato l’unicità di questa manifestazione. Un autentico tripudio per chi non ha dimenticato i campioni e i gioielli che hanno fatto la storia del motorismo dagli Anni ’60 a oggi. La giornata è iniziata con l’esibizione delle Ferrari facenti parte dei programmi F1 Clienti e di XX Programmes ed è proseguita con la prima sfilata dei campioni di motociclismo, guidati da Giacomo Agostini in sella alla MV Agusta. È stata poi la volta delle prove di qualificazione che hanno stabilito la griglia di partenza per il 1 Gran Premio di San Marino, valido per il FIA Master F.1 Championship, con tante monoposto, ben 24, che con la musica dei motori Cosworth DFV hanno fatto rivivere agli spettatori i suoni che si ascoltavano a Imola negli Anni’80. La pole position è andata al britannico Martin O’Connell al volante di una ATS D4 che in passato fu grande protagonista del Gran Premio Usa di Long Beach del 1980 con l’olandese Jan Lammers alla guida. Dietro la vettura tedesca le Williams FW07 e 07C di Cantillon e D’Asembourg. Primo dei piloti italiani Rossi di Montelera con la Lotus 80. Gara 1 del Gran Premio partirà sabato alle 14. Un’ora più tardi, alle 15, ci sarà il tributo riservato a Ayrton Senna a 30 anni dal suo primo titolo iridato a cui presenzieranno Riccardo Patrese, Erik Comas, René Arnoux e tanti altri ospiti.  Sempre domani nel pomeriggio si svolgeranno le gare valide per il Masters Endurance Legend, dove sono presenti molti piloti professionisti: pole position per la Oreca di Alex Kapadia davanti alla vettura gemella dello svizzero Michel Frey. Terzo Steve Tandy mentre tra le GT di questa serie ottimo è stato il tempo di Oshimura e Antonio Fuoco. Il pilota italiano di GP2 infatti ha portato la Ferrari 458 GTE in ottava posizione assoluta, in mezzo a tante sport prototipo tra cui Peugeot 908 e Audi R8. Sempre domani inizieranno le varie esibizioni che riguarderanno le vetture del Martini Racing, quelle dell’Autodelta e della Tecno. Sui bolidi saliranno Patrese, Merzario, Pirro e tanti altri. Sarà l’antipasto ideale per il gran finale di domenica dove sono attesi Jacky Ickx, Mauro Forghieri, Paolo Barilla e la Ferrari 312B.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery