MotoGp, sensazioni positive per Petrucci: “in Qatar ho centrato il mio obiettivo, spero di fare bene anche in Argentina”

LaPresse/EXPA

Danilo Petrucci ha parlato in conferenza stampa delle sue sensazioni in vista del Gp d’Argentina, secondo appuntamento stagionale del Mondiale di MotoGp

Petrucci

AFP PHOTO / KARIM JAAFAR

Dopo una lunga pausa di due settimane, torna protagonista la MotoGp. I campioni delle due ruote si spostano in Argentina dove domenica si sfideranno sul circuito di Termas de Rio Hondo. Andrea Dovizioso arriva in terra argentina da leader e dovrà mettercela tutta per conquistare un altro risultato positivo in un circuito non troppo favorevole alla sua moto, anche se il nuovo asfalto potrebbe essere d’aiuto al team di Borgo Panigale. Una situazione di cui potrebbe giovare anche il team Pramac, reduce da un ottimo quinto posto ottenuto da Petrucci nel Gp del Qatar. Proprio da qui è partito il pilota ternano nel suo intervento nella consueta conferenza stampa della vigilia:

“Sono felice della corsa in Qatar, ho raggiunto le prime cinque posizioni e ho raggiunto il mio risultato. Avrei voluto raggiungere il podio, ma c’erano diversi piloti più veloci di me. Ho fatto due errori nell’ultima curva nelle fasi iniziali e questo mi ha allontanato dai primi, ho provato a spingere dopo ma non sono riuscito a raggiungere Cal. E’ stato comunque un ottimo inizio di stagione, speriamo di fare bene anche qui in Argentina. Questa è una pista che mi piace, l’obiettivo sarà quello di gestire bene le gomme. Doping? I controlli ad oggi sono pochi, penso che aumentarli possa essere l’approccio giusto. Mercato? Io non ho chiacchierato ancora con nessuno. Fa piacere sentirlo dire. Io al momento sto cercando solo di fare bene in pista, poi userò tutte le mie carte. Se saranno abbastanza per andare in un team factory, bene. In caso contrario non mi posso fasciare la testa per cose che non dipendono solo da me. Bisognerà arrivare almeno a Jerez per capire qualcosa, perché fare valutazioni dopo appena una gara è complicato, però voglio mettere più gente possibile in difficoltà nella scelta”.



FotoGallery