MotoGp – Pedrosa, la mano fa male ma Dani ci prova: “voglio fare qualche punto”

Dani Pedrosa Dani Pedrosa costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico per una frattura al polso dopo la caduta in Argentina: frattura ridotta, la partecipazione al Gp d'Austin è da valutare - LaPresse/Alessandro La Rocca

Dani Pedrosa commenta la sua prima giornata ad Austin alle prese con le prove libere: ecco le impressioni del pilota della Honda dopo le Fp2

Andrea Iannone è l’autore del giro più veloce delle Fp2 sul circuito delle Americhe. Ad Austin, per il terzo appuntamento con il Motomondiale, i piloti si sono dati battaglia in queste seconde prove libere per guadagnarsi l’accesso diretto alle Q2 di domani. Dietro il pilota della Suzuki, c’è il favorito per la vittoria del Gp americano Marc Marquez, seguito da Maverick Vinales, Valentino Rossi ed il leader della classifica piloti Cal Crutchlow. Andrea Dovizioso è solo ottavo, anticipato in settima posizione da Jorge Lorenzo. Dani Pedrosa segna il decimo tempo più veloce non senza dolore alla mano operata settimana scorsa. Lo spagnolo commenta, come si legge su Motorsport, la sua prestazione con queste parole:

Sono state due sessioni difficili oggi, specialmente quella pomeridiana, perché ho cercato di dare il massimo. Stamattina avevo abbastanza dolore, ma ho provato solo a vedere se potevo stare in sella e il mio passo non era buono. Pomeriggio ho cercato di mettermi in una posizione migliore e sono soddisfatto del risultato, anche se soffro ancora molto. Ora dobbiamo cercare di controllare il gonfiore causato dallo sforzo che ho fatto oggi. Questa è la cosa più complicata, perché quando sono arrivato qui la mano era sicuramente meno gonfia di quanto non lo sarà domani. E quando sei più gonfio è sempre tutto più difficile. Sono contento perché oggi siamo riusciti a tenere un ritmo migliore di quanto mi sarei aspettato e questo è molto positivo. Se avessi continuato ad andare al ritmo di stamattina, non avrebbe avuto troppo senso continuare a soffrire, perché comunque ero lontano dalla zona punti. Ecco perché pomeriggio ho cercato di spingere, perché con questo ritmo ha senso provare a correre e a fare qualche punto.



FotoGallery