MotoGp – Marquez e Vinales spiegano la lite in pista, Iannone si crogiola in prima fila: le impressioni a caldo dei piloti

LaPresse/AFP

Marquez, Vinales e Iannone partiranno dalla prima fila del Gp di Austin: ecco le impressioni a caldo dei piloti dopo le qualifiche

È sempre lui in America a dettare i tempi e le regole. Di chi stiamo parlando? Di Marc Marquez, certo! Il pilota spagnolo con la pole position ottenuta oggi, durante le qualifiche del terzo appuntamento del campionato mondiale di MotoGp, colleziona il suo sesto primato sul circuito delle Americhe. Nonostante la caduta il motociclista della Honda si rialza e realizza il suo ennesimo capolavoro. Seguono a Marquez, Maverick Vinales ed un sorprendente Andrea Iannone. Sono proprio i tre piloti che domani partiranno dalla prima fila del Gp di Austin a parlare a caldo ai microfoni di Sky MotoGp. Il primo è Marc Marquez, pole man di giornata, che ammette:

sono contento. Sono under investigation? Ho chiesto scusa, pensavo che non mi prendeva, sono andato all’intero e c’era anche Iannone. Il giro veloce è là e questo è l’importante.

Andrea Iannone, che domani partirà dalla terza casella sulla griglia di partenza, ha affermato invece:

 era necessario. Abbiamo fatto due qualifiche disastrose, era uno degli obiettivi di oggi. È un bel risultato, sono contento. La cosa più difficile è la gara di domani, speriamo di riuscire ad essere veloci anche sulla distanza. Penso che abbiamo iniziato bene da subito, siamo stati competitivi e non troppo lontani dai migliori. Sono contento perchè riesco ad essere a mio agio sulla moto. A parte il risultato l’importatne è divertirsi. Uno fa tanti sacrifici a casa e non solo non arrivano i risultati, ma non ci si diverte. Domani abbiamo una prospettiva interessante. Penso che Marc sia l’unico che ha qualcosa in più. Poi ci siamo tutti io, Maverick e Vale, siamo vicini. Sarà una gara combattuta spero di riuscire domani a superare, mi darebbe tanta fiducia per l’ultima parte di gara. Io penso che lavorando alla fine si arriva a qualcosa di buono. Penso che abbiamo persone capaci di costruire una moto buona, tutto sta di capire cosa ha bisogno il pilota. Io stresso molto la moto, la porto al limite. Ora stiamo arrivando ad un buon livello mi piacerebbe continuare in questa direzione, ma nel caso ci fosse altro sono tranquillo. In Fp4 ho girato con gomma dura, ho fatto buoni giri. Siamo focalizzati sulla scelta di domani.

Infine, Maverick Vinales ha concluso:

 mi sono divertito, la moto si muoveva molto. Con la gomma media siamo andati bene. Domani dobbiamo spingere dal primo giro. Con Marquez ci siamo chiariti, ho visto che aveva anche Iannone davanti. È difficile valutare in certe situazioni.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery