MotoGp – L’appoggio che non ti aspetti, Lorenzo sta con… Valentino Rossi: “i piloti aggressivi vanno puniti severamente”

Jorge Lorenzo LaPresse/AFP

Jorge Lorenzo ha parlato alla vigilia del week-end del Gp di Austin, tornando ad esprimere il proprio punto di vista sul contatto tra Marquez e Lorenzo

marquez valentino rossi

LaPresse/Costanza Benvenuti

Due Gran Premi in archivio, tante emozioni e molte polemiche. Sono tanti gli ingredienti di questo inizio di Mondiale di MotoGp che, fa tappa adesso in Texas per il Gp di Austin. Tanti gli argomenti da trattare, in particolare quello relativo a Marquez e Valentino Rossi, osservati speciali dopo il contatto avvenuto in Argentina nei giri finali di gara. Due settimane per sbollire la rabbia e tornare ad affrontarsi in pista, dando vita ad un Gran Premio in cui non mancheranno spettacolo e colpi di scena. Sul contatto tra i due è tornato a parlare Jorge Lorenzo, che ha sorprendentemente preso le parti del pesarese:

“Siamo venuti in Texas, abbiamo un’altra opportunità per migliorare ulteriormente il mio feeling con la moto. Anche se il Circuito delle Americhe è uno dei percorsi in cui per un motivo o un altro non sono ancora riuscito a vincere e non si adatta alle caratteristiche della Ducati, quest’anno ho delle belle sensazioni. Penso che siamo più vicini di quanto sembri, dobbiamo continuare a migliorare per fare un passo avanti e migliorare la nostra velocità. Questa è una pista complicata, con alti e bassi, ma tutto può succedere. Safety Commission? Non so di cosa si parlerà, ma se dovessi andarci sapete qual è la mia posizione. L’unico modo per far capire ai piloti aggressivi di cambiare è punirli severamente. In caso contrario sarebbe difficile farglielo capire, perché saresti libero di puntare alla vittoria senza avere limiti di sorta”.



FotoGallery