Inter, Ausilio blinda Spalletti e Icardi: “i loro rinnovi non sono assolutamente legati alla Champions”

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Il direttore sportivo dell’Inter ha parlato del futuro della società, soffermandosi sui rinnovi di Luciano Spalletti e Mauro Icardi

LaPresse/Spada

Una corsa Champions da vivere tutta d’un fiato, quattro partite da vincere per ottenere un piazzamento che vale un posto per la prossima edizione della massima competizione europea. L’Inter si gode il momento e pianifica già il futuro, confermando Spalletti e Icardi anche per la prossima stagione. A sottolinearlo è il direttore sportivo Piero Ausilio che, intervenuto a Radio Anch’io Sport su RadioUno, ha rivelato come il futuro dell’allenatore dell’attaccante argentino continuerà ad essere nerazzurro anche in caso di mancato accesso in Champions:

“Spalletti e Icardi sono punti fermi del presente e del futuro. Se i loro rinnovi sono legati alla Champions? Assolutamente no. Spalletti è il nostro presente, ha un altro anno di contratto e vogliamo costruire con lui un futuro più lungo del contratto. Lo stesso con Icardi, che ha tre anni di contratto e con cui abbiamo già fatto altri rinnovi. Quando sarà il momento, ci siederemo e troveremo una soluzione per dare meriti e riconoscimenti a un ragazzo che ormai non ci meraviglia più per reti e continuità di prestazioni. Fair play finanziario? Ci sarà sempre, perché significa rispettare i bilanci e fra costi e ricavi e fare 0-0. Speriamo di farcela anche quest’anno, sacrificando qualche ragazzo giovane come abbiamo fatto l’anno scorso, magari garantendoci l’opzione per ricomprarlo, piuttosto che puntare su qualche situazione diversa. Non è detto che dovremo sacrificare dei big, l’anno scorso abbiamo rinforzato l’Inter senza sacrificare nessuno dei calciatori più importanti: ricorderete Perisic e la richiesta del Manchester United…”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery