Giro d’Italia – Tom Dumoulin concentrato e pronto per la prima fatica: “la tappa di Gerusalemme…”

Gian Mattia D'Alberto /LaPresse

Tom Dumoulin è concentrato per il Giro d’Italia e ha rivelato quali saranno le sue intenzioni per la tappa di Gerusalemme

Gian Mattia D’Alberto /LaPresse

Manca davvero poco all’inizio del Giro d’Italia, edizione numero 101 che partirà da Israele. La macchina organizzatrice ha quasi ultimato i dettagli per essere pronta ad accogliere la carovana in rosa. Tutti i big stanno ridefinendo le strategie, e alcuni di loro sono impegnati in alcune corse per allenarsi in vista della grande corsa in rosa. Tom Dumoulin sarà uno dei tanti pretendenti per la vittoria della classifica generale, ma dovrà stare molto attento a Chris Froome del Team Sky, da Fabio Aru dell’UAE Team Emirates, da Thibaut Pinot della Groupama FDJ e da Miguel Angel Lopez dell’Astana. Il capitano della Sunweb ha seguito un rigido allenamento individuale per capire quali strategie utilizzare al Giro. In questa stagione l’olandese ha corso solo 12 giorni e il suo miglior risultato è stato un 12° posto nella cronometro individuale dell’Abu Dhabi Tour. Alla ‘rosea’ Tom Dumoulin ha raccontato come ha vissuto questi mesi di corsa e come si preparerà per il Giro d’Italia:

“una vittoria importante ti mette le ali, però fa anche aumentare la pressione. Nelle prime corse non ero tranquillo, non pedalavo con piacere, ma solo guardando al risultato. Forse avevo lavorato eccessivamente in inverno. Poi ho davvero avuto tanti guai meccanici. Le sensazioni sono un po’ quelle dell’anno scorso e l’anno scorso non sono andato malissimo al Giro. Per adesso voglio solo pensare alla prima maglia rosa. Quella di Gerusalemme sarà comunque una tappa storica. Un’occasione unica e che non voglio perdere”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery