F1 – Clamorosa bomba dalla Germania, spunta un… complotto contro la Ferrari: la minaccia arriva dalla Red Bull

Photo4 / LaPresse

Secondo quanto riportato dal Berlin Kurier, la Toro Rosso avrebbe causato volontariamente l’incidente tra Hartley e Gasly per favorire la rimonta delle Red Bull

Hartley e gasly

Photo4 / LaPresse

Chiariamolo subito, la voce proviene dalla Germania e a lanciarla è il Berlin Kurier, quotidiano tedesco attento alle vicende di Formula 1. Lo scenario parla di un complotto ai danni di Sebastian Vettel, orchestrato a dovere dalla Red Bull per vincere il Gp di Shanghai e mettere fuori gioco il pilota della Ferrari. “Complotto dei tori contro Vettel” il titolo del giornale teutonico, convinto del piano segreto messo in atto dalla scuderia di Milton Keynes, che avrebbe fatto volontariamente scontrare Hartley e Gasly per chiamare in pista la Safety-Car. Essendo la Toro Rosso una succursale della Red Bull, il gioco è presto fatto, così da alimentare sospetti e misteri intorno a quanto accaduto in Cina, appuntamento poi conclusosi con la vittoria di Ricciardo e il quinto posto di Verstappen, protagonista di un contatto molto discusso con Vettel, messo (secondo il Berlin Kurier) fuori gioco appositamente dall’olandese. Un sospetto che arriva dalla Germania e che segue quello avvenuto nel 2008 in casa Renault, quando la Fia accusò Briatore di aver fatto investire volontariamente Piquet a Singapore per permettere a Fernando Alonso di vincere la gara.



FotoGallery